Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Futuro prossimo venturo

Swisscom, compagnia svizzera di telecomunicazioni, ha aggiunto a Teamnet, il suo portale per le applicazioni business orientato alla collaborazione, una versione custom di Zoho Business, con Zoho Writer, Sheet, Show, Notebook, Meeting e altri strumenti.

Con questa operazione Swisscom fa una mossa decisa estendendo la sua offerta verso soluzioni SaaS (Software-as-a-Service), mentre Zoho consolida il suo Alliance Partner Program, dopo la recente partnership con Baihui, Cina.

Saas, il nuovo modo di usare il software

Basta avere un PC dotato di collegamento a Internet e un browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, ecc.); non servono altri componenti hardware o software; la fase pilota, per l’intero Teamspace, termina a ottobre 2008; fino ad allora ogni utente che si registra, gratuitamente, ha a disposizione in Zoho Business fino a 1 GB di spazio in memoria e può utilizzare tutte le applicazioni Zoho (e le altre offerte in Teamnet) alle quali invitare un numero illimitato di utenti.

La notizia è interessante: applicazioni che fino a pochi mesi fa potevano apparire “esperimenti web 2.0” – anche se Zoho esiste ormai da tre anni – ora sono opportunità reali e affidabili su cui costruire offerte business.

E oltre a opportunità per l’offerta di servizi, possono esserlo anche per la gestione dei processi interni all’azienda, come piattaforme su cui realizzare in poco tempo intranet aziendali. Approfitto della notizia per rispolverare le mie conoscenze di Zoho.

Zoho: una piattaforma in crescita

Già ho accennato a Zoho un paio di volte nel 2006, parlando di applicazioni office disponibili on-line come “opportunità di liberarsi dal vincolo del proprio desktop e scrivere documenti sul web”.

Da allora Zoho è cresciuta notevolmente e il ritmo di aggiornamenti alle applicazioni esistenti e di rilascio di nuove applicazioni (l’ultima è Zoho Mobile per iPhone) promette sviluppi interessanti anche per i mesi a venire.

L’insieme di applicazioni web 2.0 rilasciate da Zoho oggi vede: Zoho Writer, Zoho Sheet, Zoho Show, Zoho Wiki, Zoho Notebook, Zoho Meeting, Zoho Planner, Zoho Chat, Zoho Creator, Zoho DB, Zoho Mail, Zoho CRM, Zoho Projects, Zoho Viewer, Zoho Challenge, Zoho Polls, Zoho People, Zoho Invoice, Zoho Mobile.

Il tutto più o meno integrato in Zoho Business, un ambiente che concentra i tool di produttività individuale e di gruppo fornendo una home stile dashboard molto simile a quello che consente di fare Netvibes, oppure Pageflakes, oppure ancora, in modo diverso, la stessa Google Sites.

Il concetto è semplice: creare applicazioni verticali tipo office (word, excel, powerpoint, project, access), ampliare l’offerta con strumenti di utilizzo più o meno immediato come notes e todolist, integrare il tutto in una dashboard semplice da customizzare, aggiungere un po’ di personalizzazione sui temi e il gioco è fatto: si ha a disposizione una simil-piattaforma di collaborazione.

Punti di forza, punti di debolezza

Se i punti di forza sono l’ampiezza di funzionalità offerte, dal classico word al report creator, e il livello di sofisticazione raggiunto in molte aree, non mancano i punti di debolezza: l’utilizzo non sempre è immediato, complici alcune traduzioni “fantasiose” in lingua italiana (Home = Casa, Upcoming milestones = Pietre miliari sopravvenienti); il livello di integrazione “dietro l’interfaccia utente” non è sempre garantito e chiaro. In più mancano alcuni gadget ai quali siamo ormai abituati, tra cui l’integrazione di RSS e di account di posta esterni.

E’ interessante l’aggiunta di vere e proprie applicazioni business come Invoice, Challenge, CRM, la cui reale potenzialità è però tutta da valutare.

Al di là di tutto, credo che questo sia un ulteriore segnale del fatto che Software-as-a-Service stia diventando sempre più una realtà: la stessa Zoho ha due reseller in Italia, uno dei quali offre Zoho CRM gratuito fino a tre utenti.

Pubblicato su Intranetlife il 21 luglio 2008

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)