Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
2
6 modi per vivere bene in ufficio (parte 1)

Tutti noi viviamo gran parte del nostro tempo in ufficio; è quindi indispensabile che l’ambiente sia confortevole,  accogliente e, se possibile, fonte di ispirazione.

Quest’obiettivo dovrebbe essere perseguito da tutte le organizzazioni, al di là dei soliti discorsi sul miglioramento dei processi e sulla revisione delle applicazioni software. Pur necessari, essi non fanno di un ambiente lavorativo un luogo dove vivere meglio e dove lo spirito di collaborazione tra colleghi, di condivisione delle informazioni, di connessioni informali possa attecchire e portare beneficio all’attività dell’impresa.

Ecco allora le prime tre cose che puoi fare per vivere meglio in ufficio.

Piante

Aggiungere alcune piante è il modo più semplice per rompere la linearità degli arredi. Invece di spendere soldi per mobili di design che con linee curve riproducono le forme della natura, è meglio comprare i mobili all’Ikea e affidarsi alla natura in “carne e ossa”. In più avrai qualcosa di serio di cui occuparti per staccare la mente dal lavoro, invece di cercare gruppi inutili su Facebook cui invitare gli amici.

Postazione di lavoro “ergonomica”

La tua scrivania deve essere comoda, devi poter collocare nell’ordine (o dis-ordine) che preferisci tutte le cose: qualunque sia, deve corrispondere a quello che sei, con l’attenzione però a tenerla sotto controllo perché, si sa, il caos riempie tutto lo spazio disponibile e con facilità penetra anche nel tessuto neuronale. Anche la seduta deve essere comoda: devi poter assumere qualunque posizione senza avere la sensazione che “sarebbe meglio avere una sedia diversa”.

Angolo relax

Ogni tanto occorre riprendere fiato, oppure allontanarsi dalla scrivania per riflettere sull’ultima mail o sull’ultima telefonata, quella che non ti aspettavi o che speravi non arrivasse in quel momento. E’ utile avere un angolo nel quale poter socchiudere gli occhi in posizione rilassata o sfogliare una rivista o, semplicemente, fare due chiacchiere. Non è necessario predisporre un facsimile di campo da golf  o da basket, né un angolo per il tiro con le freccette! Basterebbe una poltrona comoda con tavolino poggiapiedi…

E noi, come abbiamo applicato queste piccole indicazioni?

  1. Piante: ad oggi abbiamo 42 piante grasse, due nocciolini contorti, quattro bossi e un vaso di petunie. Esagerati? Mah…, certo è che se lo spazio verde dovesse superare lo spazio business, sarebbe più saggio cambiare lavoro!
  2. Postazione ergonomica: seduta comodissima e scrivania coerente con il modello mentale di ciascuno – guarda questo video per i divertenti dettagli.
  3. Angolo relax: oltre al tavolino da pub e all’angolo ristorazione abbiamo predisposto la sala riunioni d’estate con tavolo, sedie e ombrellone, vista sugli orti comunali e skyline sulla periferia di Bologna.

Francesca ha pubblicato la seconda parte di questo articolo, con la sua versione 🙂

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Comments 2

  1. Sono d’accordo su questi punti: peccato che ci facciano lavorare in ampi open space, con 1/4 di scrivania per uno, con ritmi serrati, senza piante, poca luce, molti salatno il pranzo e si trattengono fino alle 9 di sera! 🙂 Vi basta come scenario drammatico?

    Rispondi

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)