Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
3
6 modi per vivere bene in ufficio (parte 2)

Roberto con il suo ultimo post mi ha tirato in ballo quasi senza avvertirmi, ma io che sono sportiva colgo l’occasione per chiudere in bellezza quello che lui ha cominciato.

Lunedì ha parlato di piante, di postazione di lavoro ergonomica, di angolo relax come soluzioni per rendere l’ambiente di lavoro confortevole, accogliente e, se possibile, fonte di ispirazione. Oggi tocca a me portare avanti l’elenco di ciò che potresti fare per migliorare l’aria che respiri quasi tutto il giorno, quasi tutti i giorni.

Ecco allora le altre tre cose che puoi fare per vivere meglio in ufficio.

Arte e creatività alle pareti

Oltre a dare un tocco di personalità al tuo luogo di lavoro, appendere alle pareti dell’ufficio belle foto, stampe e locandine ti permetterà di recuperare l’attenzione quando gli occhi vagheranno casualmente per la stanza. Ma anche di soffermarti su una nuova prospettiva quando avrai bisogno di un po’ d’aria e di staccare la testa per un attimo, giusto il tempo necessario per ritrovare le forze o fare il punto della situazione.

Aggiungi una lavagna

Siamo sempre più abituati a segnare tutte le scadenze e le cose da fare su calendari online, ma una lavagna può aiutarti a tenere a mente quelle 5 o 10 cose veramente urgenti che devi chiudere entro la settimana, oppure ad appuntare velocemente un sito web da vedere.

Tieniti vicino qualche snack e bevande fresche

Lavorare con i morsi della fame aspettando il pranzo o la cena può influire negativamente su ciò che stai facendo. E oltre al tè o al caffè, ogni tanto sorseggiare una bevanda fresca può davvero ritemprare le energie. L’unico nota bene riguarda il tipo di snack: meglio evitare quelli troppo calorici o che potrebbero appesantirti!

E noi, come abbiamo applicato queste piccole indicazioni?

  1. Arte e creatività alle pareti. Sia io che Roberto siamo amanti della fotografia. Alle pareti dell’ufficio abbiamo appeso 14 nostre foto in diversi formati: due grandi, a tema marino, sono appese sopra il tavolino da bar; sei in bianco e nero sono sulla parete a fianco della mia scrivania, incorniciate tre a tre in verticale; altre sei foto, dentro cornici bianche quadrate, orlano una parete della sala riunioni d’inverno. C’è anche una foto in bianco e nero tratta da una scena di “Pulp fiction”: è stato il primo “oggetto” a entrare nell’ufficio (ovviamente l’ha portato  Roberto).
  2. Aggiungi una lavagna. La nostra è particolare: vetro leggermente sbiancato (i pennarelli colorati ci scrivono benissimo) e 4 pinze per tenere in bella vista bollette e cartoline. La usiamo per scrivere la lista della spesa, le cose da fare, i siti e le applicazioni da vedere. E’ proprio quella della foto! PS: il cancellino l’ha fatto Roberto: con un pezzetto di legno e un ritaglio di asciugamano, fermato con i chiodini sui lati. Secondo PS: il coniglio con l’orecchio storto è opera del figlio più piccolo di Roberto.
  3. Tieniti vicino qualche snack e bevande fresche. Su questo non abbiamo rivali: dai biscotti ai grissini, dalle carotine già pelate alla frutta, dai succhi al bitter per l’aperitivo e tanto altro ancora. Capita di fare tardi in ufficio: almeno così non abbiamo la preoccupazione di non poter mangiare. E poi, quando arriva un amico senza preavviso (come ieri), ci facciamo un figurone!
Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Comments 3

  1. Al limite, per casi eccezionali, può essere utile anche avere un distributore “antistress”
    😉
    ps concordo sulla foto che avete scelto!! Ezechiele 25,17

    Rispondi
  2. Ezechiele, 25:17. Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà, conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in realtà il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare, e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore, quando farò calare la mia vendetta sopra di te!

    Rispondi

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)