Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
La potenza delle reti sociali

Oggi voglio parlarti di una sensazione strana, quasi una vertigine, che ho provato qualche tempo fa.

Tutto è nato per un semplice errore. Ero su Facebook e volevo andare sulla bacheca di un amico, non ricordo chi; mettiamo che volessi vedere il profilo della mia amica Maria. Ma ho sbagliato a scrivere il nome nello spazio per la ricerca, e ho digitato (mettiamo) “Marta”. Non avendo nessuna Marta tra i miei contatti, il motore di ricerca di FB mi ha restituito una sfilza di Marte a me sconosciute.

Un momento. Forse sono sconosciute. O forse no.

Il dubbio me lo insinua proprio Facebook, che, di fianco a ciascuna Marta da me ritenuta estranea, indica il numero di amici che abbiamo in comune – un numero variabile da 1 a 28. Pensando di avere una specie di visione, decido di riprovare. Penso a un nome non molto comune tra le persone che conosco: Carlo.

Digito, ed ecco una parte del risultato:

facebook-carlo1

Non avevo mai percepito in modo così forte e netto la potenza della rete sociale. E non è un caso se evito di usare l’inglese “social network”, che ormai è diventato sinonimo di Facebook e siti simili; mi riferisco qui a un senso più esteso della definizione di rete sociale, che ad esempio su Wikipedia suona così:

un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari.

Certo, non conosco il primo Carlo che compare in elenco; ma sapendo chi sono gli amici che abbiamo in comune posso farmi un’idea di lui. Abbiamo frequentato l’Università insieme? Fa parte del giro di persone che fanno il mio lavoro? E’ il fratello di una persona che conosco? Se poi siamo iscritti alla stessa rete (ad esempio “Italy”) posso andare a sbirciare tutto quello che ha pubblicato: post in bacheca, informazioni personali, foto… E allora posso sapere molte cose di lui.

Ma il punto non è questo; il punto è che io sono GIA’ potenzialmente legata a centinaia di persone. E che le potenzialità della mia rete sociale, in termini di contatti, sono di fatto esponenziali, anche se io non me ne accorgo o non ne ho consapevolezza.

Prova anche tu: se sei un utente registrato a Facebook, digita nel suo motore di ricerca un nome di persona, uno qualsiasi; uno che non associ immediatamente a una persona che conosci. E sentirai anche tu la vertigine della potenza della rete sociale! Quella che ti sta intorno ma che normalmente non vedi, né tanto meno consideri. Quella di cui sei un semplice, piccolo ma essenziale nodo.

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)