Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Piccoli (e grandi) CMS crescono

Qualche anno fa, mentre ero alla ricerca di software di gestione dei contenuti, i cosiddetti CMS Content Management System -, scoprii la CMS Matrix e ne rimasi catturato: con pochi click potevo mettere a confronto prodotti differenti e valutare quale rispondeva meglio alle mie esigenze.

Allora ne erano catalogati non più di una cinquantina, se ricordo bene, ed era abbastanza semplice farsi un’idea del panorama del mercato e prendere le proprie decisioni. Ma il mondo avanza, e così fanno i CMS!

La matrice di CMS

Oggi leggendo How to Use, Not Abuse a Web CMS Features Matrix ho scoperto che la lista è davvero cresciuta moltissimo, non solo per il numero dei prodotti recensiti, sia open source che closed source, ma anche per l’ampiezza delle caratteristiche monitorate.

La matrice è uno strumento di comparazione tra prodotti molto utile quando si cerca il prodotto che meglio risponde ai requisiti del progetto, mentre non è affatto una classifica dei prodotti basata sui giudizi e sulle votazioni degli utenti.

Come usare la matrice

Per usarla al meglio occorre:

definire i requisiti del progetto – quali sono le caratteristiche che il CMS deve avere? Quali caratteristiche tecniche (ad esempio vincoli di ambiente) deve avere? L’ambiente di amministrazione deve essere integrato nel CMS o può risiedere in un backoffice separato? Open source o no? Deve essere gratuito?

  1. segmentare le caratteristiche in tre classi: quelle irrinunciabili, quelle necessarie e quelle opzionali
  2. usare la funzione di search che consente di filtrare la lista sulla base delle caratteristiche inserite nelle prime due classi di priorità
  3. comparare i prodotti presenti nella lista filtrata a tre a tre (o a due a due, se vi trovate meglio) per verificare la presenza di altre caratteristiche opzionali che potrebbero aggiungere opportunità al progetto
  4. consultare le valutazioni degli altri utenti.

Al termine di questo lavoro ci si ritrova con una lista più o meno lunga di possibili soluzioni: può essere necessario rivedere il passo 2 e il passo 4, nel caso che nella lista siano rimasti 1-2 oppure 9-10 nomi. L’ideale sarebbe terminare con una rosa di 4 o 5 prodotti su cui avviare una breve sperimentazione.

Eh sì, perché non si seleziona un CMS senza averlo prima sperimentato!

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)