Argomenti

Potresti leggere…

Archivio

Mesi precedenti:
2
nov2010

Aumentare le vendite con Twitter: ci credi?

di

ARGOMENTI: Web | TAG: ,
Abbiamo parlato di:Coffee Groundz, Dell, JetBlue, Kyle Lacy, Kyle Lacy, Kyle Lacy, Shel Israel, Teusner Wines, Twitter, Twitter, Twitter, Twitterville


Aumentare le vendite con Twitter: ci credi?

Aumentare le vendite! E’ il sogno di tutte le aziende, di qualunque dimensione e settore merceologico; è il sogno di tanti freelance, consulenti, designer e programmatori.

Ma che si possa fare con Twitter, non ci crede nessuno. Nonostante gli esempi riportati da Shel Israel nel suo “Twitterville“, ancora in molti, quasi tutti, qui in Italia, non crediamo che sia possibile. Ci sono due dimostrazioni di questo: la prima è che, essendo Twitter un canale pubblico, se ci fossero esperienze italiane le vedremmo; la seconda è che, nei pur pochi libri usciti sull’argomento, non vengono riportati casi d’uso italiani.

Per capire di cosa si sta parlando, riprendiamo alcune esperienze all’estero.

Uno di più citati è il caso di Dell. Il canale Twitter nacque nel 2007 per promuovere il brand; presto in Dell si accorsero che le persone facevano domande e raccontavano le loro esperienze, belle o brutte. Si accorsero anche che le persone erano colpite quando Dell rispondeva alle loro domande su Twitter. Oggi vi sono circa 80 account collegati a Dell, tra cui @dellhomeoffers per offerte promozionali riservate al canale Twitter e @StefanieAtDell per il customer service. Oggi, dopo tre anni di lavoro, circa 3 milioni di dollari di vendite sono attribuibili alle attività che Dell ha svolto su Twitter.

Anche JetBlue ha fatto il suo ingresso su Twitter nel 2007 con il semplice scopo di aiutare i propri clienti. Con il passare del tempo ha scoperto che poteva usare il canale per conversare con i clienti, indagare le loro aspettative sul servizio di JetBlue e su cosa, invece, non andava per il meglio. Si è accorta anche che rilanciare su Twitter i comunicati stampa è il modo migliore per perdere follower. Oggi ha 1.596.730 follower.

Teusner Wines è una cantina vinicola australiana con tre dipendenti. Dave Brooks si occupa del marketing e delle vendite; iniziò con Twitter nel 2009, quasi per caso, e giorno dopo giorno acquistò dimestichezza ascoltando quelli che su Twitter parlavano di vino. Il risultato più importante è l’incremento di visite alla cantina, di visite sul sito e di domande su Twitter su dove acquistare i vini prodotti dalla cantina.

Coffee Groundz è un negozio di caffé a Houston, in Texas. JR. Cohen ha iniziato con Twitter nell’ottobre del 2008 e da allora ha lavorato per stringere relazioni sempre più strette con i suoi fan. La mattina del giorno di Halloween del 2008, con un messaggio diretto su Twitter, un follower chiese una colazione a domicilio. Da allora, basta un DM per ordinare una colazione a domicilio, prenotare un tavolo o un posto in occasione di eventi.

Altri 21 casi di rilievo li trovi su “25 Case Studies Using Twitter to Increase Business and Sales” di Kyle Lacy.

Interessante è osservare come questi brand usano Twitter, dal modo più semplice a quello più complesso:

  • negli ultimi due mesi Coffe Groundz ha fatto 12 tweet, tre risposte a follower e ha ricevuto due tweet pubblici;
  • Teusnerwine ha fatto all’incirca 800 tweet, di cui il 60% sono RT o risposte ad altri utenti;
  • JetBlue nell’ultimo mese ha fatto circa 200 tweet, di cui più dell’80% sono RT o risposte a follower;
  • per quanto riguarda Dell, @StefanieAtDell ha fatto una trentina di tweet in settembre e un paio in ottobre – può essere che gran parte del lavoro si svolga attraverso i DM.

Comunque sia, per ottenere risultati occorre dedicare tempo e risorse, qualunque sia l’obiettivo: anche sui media sociali nulla si ottiene per caso. L’aspettativa di aumentare il volume di attività solo perché l’account Twitter (o Facebook, o Foursquare, o…) esiste, è destinata a restare insoddisfatta.


ARGOMENTO: Web | TAG: ,
Abbiamo parlato di:Coffee Groundz, Dell, JetBlue, Kyle Lacy, Kyle Lacy, Kyle Lacy, Shel Israel, Teusner Wines, Twitter, Twitter, Twitter, Twitterville

02/11/2010 | Invia a un amico | Permalink | Commenti (0) |

Nessun commento

Trackback e pingback

[...] This post was mentioned on Twitter by exout and Roberto Cobianchi, francescafabbri. francescafabbri said: Aumentare le vendite con Twitter …

Scrivi un commento