Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Antica Fabbrica Vittorio Martini. 12 novembre 2010

Lo scorso venerdì i mimuli sono stati, insieme ad alcuni amici, ospiti presso la fabbrica della Vittorio Martini.

Ma perché io, Roberto, Stefano e Silvia, e un altro Stefano, e un altro Roberto eravamo, puntualissimi alle 15, davanti ai cancelli della Vittorio Martini?

Come sapete ormai davvero tutti 🙂 il nostro oggetto di culto, quella cosa in cui come mimuli ci siamo assolutamente identificati, è la matilunga, un prodotto di Vittorio Martini. Ne abbiamo riempito convegni, conferenze, tasche di amici… Più o meno tutte le persone che abbiamo conosciuto in questi anni ne hanno ricevuta almeno una.

Anche quest’anno abbiamo lanciato un concorso fotografico – ma stavolta in grande stile!

Innanzitutto, per farti capire chi è Vittorio Martini, la cosa migliore è lasciare la parola a Barbara, che oggi dirige l’azienda. Ecco cosa scrive sul sito:

Nei suoi 144 anni di attività, la Vittorio Martini si è sviluppata specializzandosi nella produzione artigianale di strumenti per la misurazione, il calcolo, il disegno, plasmando elegantemente un materiale pregiato come il legno e trasformandolo in raffinati oggetti di scrittura, disegno e precisione: strumenti di lavoro essenziali in tutte quelle espressioni di manualità e creatività dove l’istinto conserva la propria libertà. […] Oggetti non convenzionali, veicolati dall’imperativo della qualità e della praticità, dal design classico, essenziale, talvolta rigoroso. Oggetti giocosi, un po’ ironici, e comunque utili e funzionali: preziosi oggetti del nostro quotidiano che, funzionando, restituiscono piacere.

Chi ha 30 anni o più, di certo ricorda le righe e le squadre che usava a scuola, rigorosamente marchiate Vittorio Martini. Ma forse non sa che la stessa fabbrica oggi produce anche oggetti di alta qualità, legati alla carta e alla scrittura: agende, penne, matite, temperini, porta-documenti e tanto altro ancora, con una sola caratteristica: non convenzionale. Vedere per credere!

Ma torniamo al nostro magico venerdì: Barbara ci ha accolto con dell’ottimo vino e uno spuntino delizioso; a chi ci ha raggiunto da lontano – da Fano e da Milano – ha raccontato tanti aneddoti legati alla storia della sua azienda. Poi ci ha mostrato oggetti d’epoca preziosissimi (anche perché oggi nessuno è più in grado di riprodurli), la nuova bellissima collezione e l’idea da cui è nata la linea Vertical Masters.

Prima della premiazione ci ha accompagnato nel cuore dell’azienda, dove i prodotti nascono con una cura tanto antica quanto “poco economica”: nel tempo che la Vittorio Martini impiega a produrre 8 righe, le aziende concorrenti ne producono 600. Se sia follia, neanche Barbara sa dirlo: ma i risultati, in quanto a qualità e durata, parlano chiaro.

Alla fine del pomeriggio abbiamo premiato, come terza classificata, la foto con il pinguino di Stefano; come seconda, la ciotola di riso con matilunghe-bacchetta di Francesco; mentre il primo premio se lo è aggiudicato Stefano, con i mimuli-lego che pescano con la matilunga; i tre fotografi hanno ricevuto regali firmati Vittorio Martini – e ci sono sembrati ben contenti!

I mimuli ringraziano di cuore tutte le persone che hanno partecipato al concorso: grazie mille, e buone matilunghe a tutti!

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)