Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
La calda estate di Foursquare: tutte le novità

Da bravi italiani eravamo abituati alla calma piatta del mese di agosto, o almeno, in questi tempi di crisi, delle due settimane centrali: la pausa ferragostana è sempre stata sacrosanta e necessaria per staccare la spina dai problemi quotidiani, del lavoro e del “sistema paese”.

Siamo sempre andati in ferie tranquilli che nulla di importante sarebbe accaduto proprio durante le vacanze di mezza Italia. Anche il Parlamento chiudeva, impedendo a se stesso di peggiorare una situazione già critica. Quest’anno invece no, e non solo per le note turbolenze finanziare e politiche. Quest’anno ci si è messo anche Foursquare con rilasci ravvicinati di funzionalità molto interessanti.

Proviamo a ripercorrere le più importanti novità estive di Foursquare.

1. Creazione delle brand page automatizzata

Tutto inizia il 2 agosto con un aggiornamento denominato “liberalizzazione delle brand page”. In partenza per le ferie (i più fortunati già c’erano), e la creazione di brand page è diventata self service (Facebook-like): non più una form da compilare e settimane di attesa, ma una semplice registrazione per accedere alle impostazioni della pagina e caricare avatar, testata, descrizione e link vari.

Da allora in tre settimane le brand page sono aumentate quasi del 40% (da 2.800 a 3.800 circa nel Mondo, da 88 a 125 circa in Italia). Con la stessa modifica è stato introdotto il concetto (ancora una volta in stile Facebook) di “manager” della pagina: uno o più utenti possono essere nominati gestori della pagina e quindi, in particolare, aggiungere tip e fare check-in.

2. Le to-do list

Trascorsi i primi giorni di quasi-ferie, durante le quali sei fisicamente in vacanza ma mentalmente in ufficio, ti prepari a qualche giorno di vero relax… e invece no! Proprio il 15 agosto arriva un altro importante aggiornamento, di quelli capaci di rubarti un giorno di vacanze per fare prove e scrivere un post: le to-do list, ovvero la possibilità di creare liste di Cose da Fare selezionate tra i propri Tip e quelli altrui per comporre “guide tematiche” di luoghi da visitare in città (questa volta invece Gowalla-like).

Da ora chiunque, utente o brand page, può creare liste e seguire liste altrui, ovvero inserire in automatico i Tip che la compongono nella propria Lista di Cose da Fare: ogni aggiornamento alla Lista seguita, infatti, si riflette nella To Do List personale. Inoltre, una Lista può essere gestita in maniera collaborativa tra più persone.

3. Gli eventi

Verso la fine del breve relax, due annunci di cui uno particolarmente significativo. Quasi al termine delle (mie) ferie, il 18 agosto viene annunciato un altro importante aggiornamento, la gestione degli eventi su Foursquare – argomento che verrà trattato dall’Osservatorio Foursquare Italia la prossima settimana. In accordo con alcuni partner – ESPN per gli eventi sportivi, MovieTickets.com per gli spettacoli cinematografici e Songkick per i concerti – ora è possibile fare check-in presso un Luogo fisico e indicare l’evento al quale si sta partecipando scegliendolo da una lista predefinita di eventi.

La funzionalità è per ora riservata ai tre partner citati, ma è facile immaginare che presto verrà aperta ai brand o ai titolari di Venue: risolverebbe la questione delle venue create per identificare eventi.

4. Conversione delle vecchie brand page

Nello stesso giorno, il 18 agosto, inizia la conversione delle vecchie brand page al nuovo schema rilasciato appena 15 giorni prima. Per le vecchie brand page, viene creato in automatico un utente Foursquare con lo stesso nome della brand page, che ne diventa il gestore.

E’ importante sottolineare questo aspetto: di fatto non esisterà più l’utente “brand page”, ma solo l’utente “persona” che diventa manager di una o più brand page. Anche questa caratteristica si avvicina al funzionamento attuale di Facebook.

5. Resi disponibili i dati di traffico sulle venue

Da ultimo il 19 agosto viene rilasciato un importante aggiornamento alle Merchant api: da oggi sono disponibili le API per estrarre le statistiche di traffico sulle Venue. In pratica i dati che fino a ieri erano solo consultabili e solo per singola Venue, oggi possono essere estratti per ottenere una visione complessiva delle statistiche su più Venue.

________

Se aggiungiamo un rilascio di luglio relativo all’integrazione con piattaforme d’offerta come Groupon, per citare quella più nota in Italia, e alla possibile apertura all’integrazione con altri servizi, otteniamo il profilo di un’applicazione fatta per restare sul mercato e non per sopravvivere alla meno peggio o per scomparire sopraffatta da soluzioni più aggressive.

Da ora in avanti i paragoni con Gowalla, pur in parte condivisibili, si collocano quasi esclusivamente su un piano “estetico”, considerando che il 25 agosto Gowalla ha dichiarato di voler eliminare una sua feature distintiva, quella dei “virtual item” che gli utenti possono guadagnare al check-in nei Posti e scambiare.

Pure il confronto con Facebook Places deve essere riconsiderato dal momento che, il 23 agosto, Facebook ha annunciato di voler eliminare la funzionalità di check-in dalla sua app mobile e sostituirla con una opzione dello status update in perfetto stile Twitter.

[Aggiornamento del 29 agosto 2011] Non si fa in tempo a scrivere un post che diventa subito vecchio: sabato 26 agosto Facebook ha annunciato di chiudere Deals dopo quattro mesi di “test”. Ora occorre spiegare alle aziende che avevano lanciato offerte su questa piattaforma che si trattava solo di un test!

La calda estate sembra al termine, ma di certo ci attende un caldo, caldissimo autunno!

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)