Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Geolocalizzazione: SCVNGR rincorre Foursquare?

Un anno fa non poteva essere considerato un vero competitor di Foursquare, almeno qui Italia e in Europa; era semplice darlo per “sconfitto” nella lotta per il primato nell’oceano rosso delle geolocal app.

Anche il nome gli procurava (e gli procura tutt’ora) qualche svantaggio: Gowalla scorre via liscio come l’olio, Facebook Places si pronuncia abbastanza bene – a parte l’incaglio della P dopo la K-, Google Latitude è scorrevole anche se un po’ lungo, Foursquare è compatto anche se dà qualche problema con l’accento – sulla prima o sulla seconda sillaba?

Invece SCVNGR, che corrisponde a ciò che resta della parola SCAVENGER quando gli si tolgono le vocali, non è pronunciabile “all’italiana” (esse-ci-vu-gi-enne-erre) e la pronuncia corretta non ha relazione con la URL! Per la cronaca, la sua pronuncia corretta sarebbe questa / ˈskævɪndʒə(r) /.

I geo-social network: il punto della situazione

Ma a un anno di distanza occorre riconoscere che SCVNGR è l’unico a manifestare segni di vitalità, e che segni! Dunque, ricordiamo cosa è accaduto agli altri:

  • Facebook Places è stato in sostanza ritirato dal mercato e sostituito dalla semplice geolocalizzazione dello status update
  • Google Latitude è sparito, non se ne parla più, anche perché l’attenzione è assorbita da G+
  • Gowalla ha tolto l’unico elemento divertente, ovvero gli oggetti virtuali, assimilabili ai badge di Foursquare
  • tutti gli altri sono rimasti un po’ nella palude, tranne Foursquare.

Nel frattempo SCVNGR, che nel febbraio di quest’anno ha superato il milione di utenti, un sesto degli utenti di Foursquare nello stesso periodo, ha stretto importanti accordi con grandi brand per lanciare iniziative di marketing che ricordano molto, sia per il brand in questione che per l’estensione territoriale, le iniziative di geolocalizzazione promosse da Foursquare con i suoi partner.

SCVNGR e Philips

Philips ha avviato un tour in tutti gli Stati Uniti per promuovere le sue nuove lampade a LED che garantiscono un alto risparmio energetico. Il 13 ottobre SCVNGR ha creato per Philips situazioni di ingaggio delle persone attraverso i suoi meccanismi delle Sfide e delle Ricompense in otto città americane, tra cui Los Angeles, Atlanta e Boston. Questi alcuni esempi:

Halo Silhouette: “Posizionati da solo di fronte a uno dei bulbi luminosi AmbientLED e scatta una foto dell’effetto artistico generato dall’alone”.

Lightover Dreams: “Quale stanza della vostra casa ha bisogno di un” lightover “? Diteci la stanza e perché ha un disperato bisogno di alcune lampadine AmbientLED”.

Science of the Bulb: “Qual è il rivestimento giallo che converte la luce del LED da blu a bianco? Diteci quello che serve per cambiare un brutto anatroccolo giallo in un bellissimo cigno bianco”.

Sarà interessante vedere i risultati sulla pagina dashboard dell’iniziativa nel corso delle prossime settimane.

SCVNGR e Chevrolet

Chevrolet lancia il nuovo modello Chevy Sonic con una iniziativa che vede coinvolte 27 città americane dallo scorso week-end al prossimo 20 novembre. In ciascuna città interessata, team di due persone saranno in gara con SCVNGR alla ricerca di indizi, misurandosi con le sfide e guadagnando punti per vincere una Chevy Sonic.

In più, se il team vincitore in una di queste competizioni è composto da studenti del College o dell’Università locale, SCVNGR verserà una donazione di 1.00o dollari alla American Cancer Society.

SCVNGR e i pagamenti mobile

LevelUp è il sistema di pagamenti mobile di SCVNGR. Dopo due mesi di sperimentazione a Filadelfia e Boston, dal 13 ottobre il sistema è stato esteso a tutti gli Stati Uniti.

Diversamente da Foursquare, che ha stretto un accordo con American Express per “collegare” i pagamenti con la carta al check-in nel negozio, SCVNGR ha preso la strada di integrare nel sistema di pagamento LevelUp le dinamiche di gaming di SCVNGR: il gaming attira il valore economico generato dalle transazioni di pagamento.

Che dire? Forse è l’unico altro esempio interessante in questo spazio applicativo: vedremo i prossimi sviluppi, anche se è difficile immaginarne la diffusione in Italia.

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)