Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
4
[Caso Studio] Foursquare per la Politica: il caso del MoVimento 5 Stelle

Cosa accade quando un movimento politico decide di utilizzare Foursquare per promuovere banchetti di informazione, raccolta firme e sensibilizzazione della cittadinanza sui grandi temi di interesse sociale quali l’ambiente, l’acqua, i trasporti, lo sviluppo e la connettività? Come informare efficacemente le persone che, nei paraggi di dove si trovano per fare la spesa o prendere un caffè, ci sono dei ragazzi che spendono il loro tempo per sostenere e diffondere le idee in cui credono?

Come fare in modo che queste notizie viaggino con le persone e siano sempre nelle loro tasche mentre si muovono per la città? E’ possibile che un simpatizzante possa segnalare ai suoi amici sui diversi social network che, in quel preciso momento, si trova presso un banchetto? E che possa scattare una foto del volantino e aggiungere un commento per affermare la propria adesione?

Social, Local, Mobile. In una parola Foursquare, oggi il più importante geo social network al mondo.

Il committente

Il MoVimento 5 Stelle è un movimento politico che si definisce ‘libera associazione di cittadini’, fondato il 4 ottobre 2009; rappresenta l’ala elettorale del movimento politico-culturale che fa riferimento a Beppe Grillo. Alcune informazioni tratte da Wikipedia:

Il MoVimento 5 Stelle non si definisce un partito politico; non ha una struttura organizzativa e si rifiuta di ricevere finanziamenti pubblici, intendendo la politica come un servizio alla comunità. Non ha rappresentanti in Parlamento ma opera esclusivamente a livello locale, impegnandosi nelle Amministrazioni Comunali. Le azioni locali sono decise, organizzate, gestite e finanziate localmente. La pubblicità sulle iniziative locali avviene oggi attraverso il sito del Movimento, nel quale ciascuna lista comunale ha uno spazio-blog in cui raccontare il proprio lavoro.

Il principale canale utilizzato per l’organizzazione dei gruppi è Meetup: fin dal 2005 Beppe Grillo invita i simpatizzanti a organizzarsi localmente tramite la piattaforma. Oggi sono presenti 129 gruppi in tutt’Italia con una particolare densità nel Nord. Gli iscritti totali sono circa 76.000. Si può affermare senza ombra di dubbio che il MoVimento 5 Stelle ha contribuito in maniera determinante a fare conoscere Meetup in Italia e a favorirne la diffusione.

L’esigenza

Dopo anni di attività in cui le relazioni personali tra i simpatizzanti, le attività offline di volantinaggio e presenza nelle piazze, le attività online su blog, Facebook, Twitter e Meetup hanno portato una crescita esponenziale di consenso in tutta Italia, si è avvertita l’esigenza di scalare a un livello di ingaggio e di diffusione differente.

Era necessario che la presenza fisica di un banchetto informativo in una piazza di una qualunque città italiana avesse un’evidenza digitale: non appena un blog post o uno status update su Facebook; non appena un pin su una qualunque mappa Google da consultare via desktop o via mobile.

Serviva qualcosa di più efficace: un servizio informativo che, sulla base della posizione geografica delle persone, fosse in grado di segnalare loro la presenza in zona di un banchetto del Movimento.

La soluzione

E’ stato naturale pensare a Foursquare perché ha le caratteristiche giuste per assolvere questo compito, tramite Luoghi (Venue), Consigli (Tip) e Liste (List).

La soluzione realizzata si basa su questi elementi:

  1. l’uso di Foursquare per l’apertura e la segnalazione di eventi (tramite Venue e Tip) da parte dei coordinatori locali, come completamento dell’impegno organizzativo nelle attività di sensibilizzazione verso la cittadinanza
  2. un modulo online, disponibile sul sito del Movimento alle sole persone autorizzate, per la segnalazione degli eventi nelle città
  3. una Brand Page che raccoglie gli eventi in Liste per Provincia
  4. un sito web che raccoglie tutti gli eventi in corso e permette ai visitatori di consultare la mappa per Regione e per Provincia, di cercare l’evento più vicino alla posizione in cui si trovano, di salvare il singolo evento nella propria lista di Cose da fare (To-Do List) su Foursquare. Tale sito web si basa sul servizio 4sqmap.it.

L’utilizzo delle API di Foursquare ha consentito di avvalersi del lavoro personale dei coordinatori per alimentare in automatico sia il sito web con la mappa degli eventi, sia le Liste su Foursquare e mantenerli tra loro allineati. Uno dei plus di questa soluzione consiste nel dare un’evidenza maggiore e complessiva dell’operato dei singoli, del tutto coerente con l’identità del Movimento.

Ai coordinatori locali è stato consegnato un vademecum con le informazioni di base su come utilizzare Foursquare:

  1. in modo rispettoso delle indicazioni d’uso suggerite da Foursquare NY
  2. per allargare la base di sostenitori del Movimento
  3. per diffondere la voce sulle iniziative in corso, dentro Foursquare e in altri social network.

Come funziona – per i cittadini

Le persone che vogliono rimanere aggiornate sugli eventi locali organizzati dal Movimento, dovranno seguire le Liste delle province di loro interesse per averle sempre disponibili sul proprio smartphone.

Tutte le liste sono costantemente aggiornate sia con la pubblicazione dei nuovi eventi che con la cancellazione di quelli conclusi; tutto ciò avviene in modo automatico.

Pertanto, dovunque una persona si trovi, accedendo a Foursquare e consultando la Lista di cui è Sostenitore, ottiene l’elenco degli eventi in corso e di quelli pianificati, oltre alla mappa per individuare quelli più vicini. Inoltre può scoprire lo scopo del banchetto e vedere chi è presente consultando le informazioni di dettaglio sul Luogo.

Raggiunto il banchetto, può contribuire a diffondere l’operato e le iniziative del Movimento con un check-in condiviso su Facebook e Twitter.

Considerazioni

Queste prime settimane di utilizzo hanno fatto nascere alcune riflessioni circa il rapporto tra un utilizzo personale – e perciò libero – di Foursquare e delle sue funzionalità, e la necessità/opportunità di mantenere ordine e pulizia nelle informazioni che vengono gestite e condivise sulla rete.

Il lavoro è in evoluzione, come sempre succede quando si realizza un progetto che riguarda l’utilizzo dei social network nell’era del web 2.0, e i primi risultati ottenuti forniscono indicazioni su come proseguire per ottenere più efficacia e più “controllo” nell’azione promozionale.

Foursquare resta gratuito e libero: le persone possono usarlo come preferiscono e, se decidono di creare Luoghi e lasciare Consigli, possono farlo liberamente. Quando questo utilizzo è stimolato da una Organizzazione, qualunque essa sia (pubblica o privata, ad aggregazione spontanea o organizzata), occorre che l’azione di stimolo non favorisca comportamenti scorretti – peraltro comportamenti sempre possibili su tutte le piattaforme che si basano sui contenuti generati dagli utenti.

Per saperne di più

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)