Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Indoor mapping: gli LBS per il posizionamento interno

Molte persone trascorrono il 90% del loro tempo in ambienti chiusi, il che significa che esiste un notevole potenziale nell’ambito dei Location Based Services per il “posizionamento interno”. Basti pensare a: aeroporti, centri commerciali, stazioni, musei, fiere, grandi store

Con le tecnologie per il posizionamento che si evolvono sempre più velocemente, la porta è ormai aperta per l’instore mobile marketing e il mobile wallet.

Internet in mobilità

Il mobile sarà (è già) il paradigma del nostro futuro: il computer ci tiene “legati” a una scrivania o comunque a una posizione fissa, mentre il mobile ci segue ovunque andiamo.

Non sarà l’Era Post-Computer, ma di certo lo smartphone e l’accesso a internet in mobilità condizionerà sempre di più il modo con il quale ci rapportiamo al mondo che ci circonda. E più le tecnologie e le applicazioni saranno in grado di aggiungere contesto e significato al luogo in cui ci troviamo nel momento stesso in cui ci siamo, maggiore sarà il valore generato per tutti, clienti e imprese.

Cosa manca oggi per riprodurre in uno spazio complesso chiuso la stessa esperienza possibile in uno spazio aperto? Tanto per iniziare la “piantina” dello spazio, per esempio del centro commerciale.

L’Indoor Map di Google

Su questo, Google mesi fa rilasciò la versione 6.0 di Google Maps per Android con la funzionalità di Indoor map in alcuni centri commerciali, mega store e aeroporti negli Stati Uniti:

Grazie a questa funzionalità, la posizione dell’utente può essere tracciata anche all’interno di strutture complesse dove la normale localizzazione riferita a Via e Numero Civico non basta. La soluzione si basa sulla possibilità di indicare a Google Maps che in corrispondenza di una determinata latitudine / longitudine deve “mostrare” la piantina di un edificio.

Indoor Mapping

Poiché Google non può conoscere l’esatta configurazione di tutte le location complesse degli Stati Uniti, è stata predisposta una funzione Google Map Floor Plans con la quale abbinare a un determinato indirizzo/edificio una cartina del luogo. Ora la funzione di Indoor Map è stata estesa ai musei.

L’indoor mapping consente alle funzioni e applicazioni per la gestione delle offerte promozionali su mobile di raggiungere le persone con maggiore efficacia, e di qui a chiudere il cerchio con i pagamenti da mobile il passo sembra essere breve.

Foto di Dan Shouse

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)