Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
1
Graph Search: Facebook ci prova con un nuovo motore di ricerca

Da quando esiste, Facebook ha macinato iscritti fino a raggiungere quota 1 miliardo di utenti attivi.

Ciascuno di noi ormai lo usa (si potrebbe fare qualche analogia con il telefono cellulare… dai, ormai ce l’abbiamo tutti!). In molti lo usiamo parecchio, e ogni giorno riversiamo dentro quello “scatolone” link, foto, “mi piace”, update, eventi… Bene: moltiplicate l’attività che fate in un giorno su Facebook per 1 miliardo di persone e per 8 anni di storia. Che ci facciamo con tutta questa roba??

Un nuovo motore di ricerca: Graph Search

Alle 19 di ieri, durante uno dei consueti appuntamenti di lancio di funzionalità, Facebook ha annunciato la nascita del “suo” nuovo motore di ricerca. Si chiama Graph Search e già dal nome vuole distinguersi dal competitor number one, Google – che si basa invece sulla Keyword Search.

Il motore di ricerca firmato Facebook promette l’aggiunta di una buona dose “social” ai risultati delle ricerche. Sarà possibile, infatti, ricercare contenuti di tutti i tipi (foto e video ma anche status update, luoghi, eventi…) che i nostri amici hanno condiviso in rete.

Ricerca anche sui contenuti condivisi

Non solo: la ricerca funziona anche sui contenuti che tutti gli utenti Facebook hanno condiviso pubblicamente (ad oggi, ogni contenuto di Facebook può essere condiviso scegliendo tra “Amici”, “Solo io”, “Personalizzata” e “Pubblica”, tramite il menu a tendina che si trova a fianco del pulsante “Pubblica”).

Le aree di ricerca sono per ora 4:

  1. Persone
  2. Foto
  3. Luoghi
  4. Interessi.

Possiamo cercare, ad esempio, tutte le persone che sono state in un certo posto; o le foto scattate in una città; oppure i ristoranti che risultano graditi ai nostri amici; e così via. La ricerca per luoghi assomiglia molto alla Local Search che Foursquare ha portato in home page a ottobre: allo stesso modo, infatti, capisce in quale città ti trovi e filtra i risultati sulla base di questa informazione. Quello che Graph Search ha in più è la possibilità di variare la ricerca in base a tanti dettagli: ad esempio, ristoranti vicino a me che piacciono ai miei amici; foto scattate dai miei amici nei ristoranti della zona; ecc.

Ricerche filtrate e risultati coerenti

Quindi, se Graph Search funziona, potremo filtrare le ricerche e ottenere risultati più coerenti con ciò che ci interessa, aggiungendo la componente delle esperienze dei nostri amici. Una recente indagine di Nielsen Group sulla “Global Trust in ADV” ha mostrato come il 92% dei consumatori dichiara di fidarsi dei media “earned”, come i passaparola e le raccomandazioni da parte di amici e parenti; l’incremento è del 18% rispetto al 2007. E’ evidente la differenza che c’è tra i risultati di una ricerca per Keyword “Ristoranti a Bologna” e quelli della stessa ricerca ma basata sul grafo sociale: quali sono i Ristoranti di Bologna che piacciono ai miei amici.

The Verge, che ha potuto testare il motore di ricerca (potete anche vedere un video con il Graph Search all’opera) sostiene di aver ricevuto risultati molto accurati per le seguenti ricerche:

  • foto dei miei amici in cui ci sono anche io
  • uomini e donne nei dintorni che hanno 30 anni
  • foto scattate nel 2011 che mi sono piaciute (come azione “Mi piace”)
  • amici che hanno registrato la loro posizione nelle vicinanze
  • ristoranti a San Francisco che piacciono a una certa persona
  • musica che piace sia a me che ai miei amici.

Mashable dice che il Graph Search potrebbe essere la più grande innovazione di Facebook; staremo a vedere.

Il motore di ricerca è in fase beta, esclusivamente in inglese; potete comunque richiedere un test.

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Comments 1

  1. e la privacy se ne va a zonzo…
    faceboook e’ un morto che cammina, non puo’ offrire nulla di piu di quello che gia fa. inutile la guerra a google, siamo su pianeti completamente diversi.
    Facebook e’ una colossale illusione, faraì partnership con la apple in quanto a fallimenti da ottimi start. peccato.

    Rispondi

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)