Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
1
I blogger alla scoperta di Pieve di Cento – #PieveMiniSmart

I blogger alla scoperta di Pieve di Cento – #PieveMiniSmart

Eh sì, ormai ci abbiamo preso gusto con l’organizzazione di eventi!

L’ 8 dicembre 2013 non ci sono state solo l’Immacolata e le primarie del PD. Noi mimuli abbiamo accompagnato un gruppo di travel e fotoblogger alla scoperta di un paese tanto bello quanto poco conosciuto: Pieve di Cento, situato a metà strada tra Bologna e Ferrara, colpito duramente dal terremoto del 2012.

L’evento fa parte di MiniSmart, un progetto di valorizzazione del centro storico di Pieve di Cento promosso dal Comune di Pieve di Cento, Confcommercio e Confesercenti di Bologna con il coinvolgimento degli esercenti locali.

Avevamo una manciata di ore per mostrare ai partecipanti le eccellenze di Pieve: dall’arte alla musica, dalla gastronomia al teatro… un’impresa! Per questo motivo abbiamo privilegiato posti che fossero “unici” e raccontati dalle persone maggiormente coinvolte. Ed ecco i principali luoghi in cui abbiamo portato i blogger.

Il programma dell’evento

La Collegiata di Santa Maria Maggiore

La prima tappa è stata senza dubbio la più “dolorosa”: muniti di caschetto e circondati da tutte le attenzioni necessarie a garantire la nostra sicurezza, siamo entrati nella Collegiata di Santa Maria Maggiore, la ferita più profonda che il terremoto dell’Emilia ha lasciato a questo paese-bomboniera. Il 29 maggio 2012, infatti, l’intera cupola è crollata, lasciando la chiesa a cielo aperto per oltre un anno.

Nella Collegiata, ancora chiusa al pubblico, sono ormai terminate le operazioni di messa in sicurezza; per il restauro, invece, occorrerà aspettare ancora… All’interno abbiamo avuto l’onore e il piacere di parlare con Pier Paolo Diotallevi, professore di Scienze delle Costruzioni alla facoltà di Ingegneria di Bologna, con gli ingegneri Carla Sandri e Maura Magrotti e con il geometra Marco Bertuzzi, responsabile della sicurezza del cantiere. Percepibili nettamente, dalle loro parole, i sentimenti di dolore ma anche di orgoglio per aver partecipato a una grande e impegnativa opera comune.

Uscendo dalla Collegiata, abbiamo potuto ascoltare “A suon di campane”, il concerto della Congregazione dei Campanari di Pieve – molto suggestivo!

Il Laboratorio di Liuteria

Come seconda tappa, siamo stati accompagnati dall’assessore Gianni Cavicchi alla prestigiosa Scuola-Laboratorio di Liuteria (di cui Cavicchi è Direttore dal 1996). Qui allievi provenienti da tutto il mondo imparano a costruire viole, violini, chitarre classiche ed elettriche, mandolini… e a quanto pare lo fanno divertendosi! Bellissima l’atmosfera delle grandi stanze con i tavoli da lavoro, gli attrezzi del mestiere e qualche bottiglia di vino qua e là 🙂

L’Archivio Storico Notarile e il Teatro Alice Zeppilli

Non poteva mancare la visita all’Archivio Storico Notarile, una piccola stanza arredata con armadi lignei dipinti che ha racchiuso per secoli testamenti segreti e tutti gli Atti di Pieve redatti dal 1458 al 1795. Negli armadi costruiti su misura ogni notaio aveva il suo spazio, protetto da serratura e contrassegnato dal nome e dai simboli della famiglia dipinti sull’anta esterna.

Nello stesso palazzo comunale trova sede il Teatro all’italiana Alice Zeppilli. Giulia Ramponi ci ha raccontato tutto di questo spazio dedicato al divertimento, fortemente voluto (e pagato!) alla fine del Settecento dai cittadini di Pieve. Molto attivo negli ultimi anni, ma anch’esso danneggiato dal terremoto, dopo circa 18 mesi di restauri è stato riaperto al pubblico, con grande successo, lo scorso 28 dicembre.

A pranzo da Braccio

Arrivata l’ora di pranzo, abbiamo portato i blogger affamati alla Trattoria da Braccio. Menu rigorosamente locale, a partire dai maccheroni al pettine con ragù saporito, tante chiacchiere e un discreto numero di perle di saggezza dello stesso gestore, il mitico Braccio, ex rugbista passato alla cucina.

Museo Magi ‘900

Nel pomeriggio tappa immancabile al Museo Magi ‘900, oltre 7.000 metri quadrati dedicati all’arte contemporanea e ai maestri del Novecento, da De Chirico a Balla, da Sironi a Savinio. Per quanto possa sembrare incredibile, questo singolare museo è iniziativa di un privato, l’imprenditore Giulio Bargellini, e ha trovato dimora in un suggestivo granaio degli anni Trenta. Qui abbiamo potuto ammirare i Tesori salvati dalla Collegiata, la bellissima mostra temporanea su Sepo e quella di artisti cinesi contemporanei, e gli altri 5 piani di opere d’arte provenienti da tutto il mondo.

Partecipanti e linkografia ai contenuti

Siete curiosi di sapere chi ha partecipato? Eccovi i nomi dei valorosi, in rigoroso ordine casuale, e i link ai contenuti che hanno condiviso sulla Rete:

Se volete saperne di più sull’evento, abbiamo pubblicato anche uno Storify con le principali risorse online: PieveMiniSmart, evento per Foto e TravelBlogger.

…E noi?

Anche in questo caso, il nostro coinvolgimento è iniziato ben prima dell’8 dicembre; infatti ci siamo occupati direttamente di:

  • stilare la lista di nomi da invitare
  • contattare le persone, raccogliere le adesioni, mantenere i rapporti e le comunicazioni con i partecipanti, pre- e post-evento
  • mettere a punto il programma della giornata, scegliendo i luoghi da visitare
  • predisporre la logistica (ad esempio, transfer in navetta da Bologna a Pieve e ritorno)
  • partecipare all’evento, ovviamente 🙂
  • raccogliere i materiali e i contenuti pubblicati dai partecipanti nel post-evento.

In poche parole, noi abbiamo pensato all’organizzazione, Pieve MiniSmart e il Comune di Pieve di Cento ai contenuti e all’accesso dei vari luoghi; esattamente come per gli eventi organizzati per il Grande Museo del Duomo – e anche in questo caso, il connubio ha funzionato alla grande!

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)