Your Web Therapy - Progettiamo situazioni di experience engagement RSS
1
Come usare Facebook e Twitter per il settore Eventi

Come usare Facebook e Twitter per il settore Eventi

Premessa: preferisco non dirvi le “solite” cose – tipo pubblicate informazioni rilevanti sull’evento, ecc. – ma piuttosto concentrarmi su qualche idea o proposta che, spero, troverete interessante circa Facebook e Twitter: settore eventi.

Facebook

Pre-evento

Per prima cosa, se l’evento è importante/ricorrente e avete aperto la pagina Facebook da poco, ricordatevi di “riempire” anche il passato dell’evento (nel senso di Diario Facebook) attraverso la funzione “Cambia data” che trovate sui contenuti, e fatelo in particolare per le foto.

Coinvolgete le persone nella fase di progettazione: ad esempio sottoponendo ai fan due esecutivi di stampa per la brochure ufficiale e facendo scegliere loro quella definitiva. Far sentire le persone coinvolte nella realizzazione dell’evento cambierà drasticamente, e in meglio, la percezione che avranno di voi e della manifestazione che state organizzando.

Per farvi conoscere e trovare anche al di fuori della cerchia degli attuali fan, provate i formati di Advertising di Facebook, anche con piccoli budget, per vedere quale si adatta meglio a voi. Vi suggerisco, in particolare, di prendere in considerazione i Post promossi: si può spendere davvero poco (qualche euro), durano un giorno, si può scegliere se “mirare” agli amici delle persone che sono già fan o se colpire un altro target specificando età, sesso, nazione o città, interessi…

Durante l’evento

Nel pubblicare (e giustamente) informazioni utili per i partecipanti, non dimenticatevi delle persone che non possono essere presenti al vostro evento e condividete contenuti anche per loro, perché potrebbero essere i partecipanti delle prossime edizioni.

Molto probabilmente durante l’evento sarete, appunto, all’evento: per pubblicare contenuti sulla pagina Facebook usate l’app Gestore Pagine, che tra l’altro consente anche di programmare update e foto.

Dopo l’evento

Preparate un testo di ringraziamento per chi ha partecipato: potrebbe essere, ad esempio, una Nota Facebook da diffondere poi su tutti i canali social. La formattazione delle Note lascia un po’ a desiderare, ma si possono rendere più gradevoli aggiungendo un’immagine.

Infine, non lasciate morire la pagina. Molti eventi a edizioni annuali, quando si parla di Social, vanno in letargo per mesi, poi si risvegliano improvvisamente a ridosso delle nuove date e, poco dopo il termine della nuova edizione, ritornano in letargo. Per prima cosa, non credo che (solo per fare un nome) l’Oktoberfest (www.facebook.com/wiesn) non abbia nulla da raccontare o da condividere per 8 mesi – eppure sulla pagina Facebook ha pubblicato contenuti solo da luglio a ottobre 2013; in secondo luogo, è provato in tutte le lingue e in tutti i numeri che una presenza costante sui social media fa solo che bene. Fate un po’ di Content Curation sugli argomenti del vostro evento, sfruttate la programmazione degli update, segnalate risorse utili… Si può fare!

Una pagina Facebook, legata ad un evento, che mi piace molto? Quella delle Olimpiadi (www.facebook.com/olympics): andate a vedere la varietà dei contenuti che pubblicano e come creano engagement, anche scatenando una sana competizione tra i sostenitori delle diverse squadre.

Twitter

Pre-evento

Fondamentale sarà scegliere un hashtag per diffondere l’evento, che dovrete innanzitutto usare voi, sempre, quando twittate. Meglio associare anche l’anno (#nomeevento14) e sopratutto, se avete necessità di usare un acronimo perché altrimenti metà tweet se ne andrebbe in hashtag, controllate bene che non sia già usato per altri eventi o qualsiasi altra cosa.

intervista-twIntroducete ospiti/speaker/sponsor tramite Mention dirette: è molto probabile che vi risponderanno e/o faranno Retweet, esponendo il vostro messaggio anche alla loro rete di contatti e quindi fungendo da “ripetitori social”. Potreste anche, previo accordo con loro, condurre delle micro-interviste via Twitter (vedi immagine): riuscirete in questo modo a veicolare molto bene le informazioni e a coinvolgere più persone.

Aumentate il vostro network identificando e seguendo i “power user”, sia del settore di riferimento che tra chi parteciperà all’evento.

Coinvolgete le persone nella composizione del programma o nel suggerire ospiti da invitare, attraverso servizi online come twtpoll.

Durante l’evento

La maggior parte dei tweet vengono pubblicati durante l’evento: per questo è fondamentale ricordare alle persone l’hashtag associato alla manifestazione. Più o meno, tutto è concesso :) Ad esempio, al WordCamp Miami 2013 l’hashtag è stato stampato bello grande sulla maglietta che ogni partecipante ha ricevuto con il welcome kit: impossibile dimenticarlo!

Allestire, in un qualsiasi modo, un Twitter Wall è sempre di grande effetto e richiama le persone a twittare maggiormente, anche solo per il gusto di vedere il proprio tweet passare sullo schermo. Online ci sono molti servizi che consentono la proiezione dei tweet che contengono un certo hashtag, gratuiti e a pagamento, con o senza moderazione: ad esempio Visible Tweets (gratuito), TweetWall Pro (a pagamento in base alle ore di utilizzo), LiveTweetApp (gratuito e a pagamento).

Dopo l’evento

In un post-evento molto immediato, potete mantenere alta l’attenzione sulla manifestazione pubblicando foto (caricatele direttamente da Twitter e non tramite altri servizi, come Instagram: in questo modo appariranno in anteprima nel feed, e non nascoste dietro link), video, interviste ma anche contenuti di altri, come blog post di partecipanti, presentazioni dei relatori, ecc.

Anche in questo caso il mio consiglio è di non lasciar morire l’account in un futuro meno immediato: di cose da segnalare, ne troverete!

Infine, vi metto per ultima la cosa che avrei dovuto dirvi per prima, così ve la ricordate meglio: segnatevi prima dell’inizio dell’evento i numeri relativi ai vostri follower, ai tweet condivisi con l’hashtag ecc., e poi confrontateli con quelli che avrete al termine dell’evento. Così potrete valutare il buzz che si sarà generato e anche quanto sarà cresciuta la vostra rete.

E ora leggi anche Instagram e Pinterest per il settore Eventi!

0

Digital Friday, si riparte!

Corsi di formazione sui Social Network.
E' online il calendario autunnale, con due interessanti novità!

Scrivi un commento

x
Iscriviti alla nostra Newsletter!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!