Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
2
Tecnologia Beacon e Marketing di prossimità a Expandere Emilia-Romagna

Lo scorso martedì 13 maggio si è tenuto Expandere Emilia-Romagna, un evento dedicato all’incontro tra aziende nel tipico clima B2B, organizzato dalla CDO di Bologna presso l’Unipol Arena.

Durante tutta la giornata, le varie aziende e i tanti professionisti presenti hanno avuto modo di incontrarsi, conoscersi e stabilire nuovi contatti. C‘eravamo anche noi per presentare la quarta edizione dei Digital Friday, i nostri corsi di formazione sui Social Network, e un nuovo progetto, Qui+.

Cos’è QUI+

Qui Plus nasce dalla collaborazione di 4 aziende italiane come risposta alle nuove esigenze di location based marketingLe aziende sono Limina – Video Agency, Metamorfosi – Idee per comunicare, LABUNOSEISEI e Mimulus.

Qui+ è il risultato della combinazione della tecnologia beacon con un’App costruita ad hoc sul cliente e con la creazione di contenuti elaborati sulle esigenze degli utenti finali. L’ambito di utilizzo è quello del Marketing di prossimità, ovvero della distribuzione via mobile di contenuti personalizzati e geolocalizzati sull’utente.

Insomma, l’ultima frontiera del retail content delivery, che sembra tanto appassionare le catene di supermercati, gli aeroporti e i grandi brand fuori confine, ma ancora poco conosciuta in Italia.

Durante Expandere, Roberto ha tenuto un workshop in cui ha presentato ufficialmente Qui+ – creative content delivery e ha raccontato il funzionamento di questa tecnologia che si presta a diversi modi d’uso.

Come funziona QUI+

Ecco come funziona Qui+: i trasmettitori chiamati beacon – costruiti dal nostro team – emettono un segnale che tutti dispositivi mobile (smartphone e tablet) provvisti di tecnologia Bluetooth 4.0 sono in grado di ricevere. Il beacon è collegato poi a un’applicazione – anch’essa realizzata da noi e ad hoc per scopi specifici di promozione e marketing, con relativo CMS e Database – che mette in comunicazione il beacon al dispositivo mobile, e quindi all’utente.

Quando lo smartphone entra nel raggio di trasmissione del beacon (fino a un massimo di circa 70 metri di distanza), il Bluetooth riceve un segnale da quest’ultimo. Il sistema operativo del dispositivo mobile fa in modo che l’app interroghi il CMS sull’azione da intraprendere e sul contenuto da trasmettere; il contenuto (link, video, testo…) apparirà in automatico sul device della persona.

I vantaggi di QUI+

I vantaggi di questo sistema stanno dunque nel fatto che l’utente interagisce  con contenuti che sono generati nel momento in cui si trova nel raggio d’azione di un beacon e che i contenuti sono personalizzabili sull’utente stesso, grazie all’elevata possibilità di profilazione.

Il pubblico, presente durante il workshop, ha risposto con un certo interesse, nonostante fosse quasi per tutti la prima volta in cui sentivano parlare di questa nuova possibilità di marketing, basato sulla localizzazione dell’utente tramite BLE (Bluetoohth Low Energy) nei cosiddetti non luoghi.

Noi ci riteniamo soddisfatti della presentazione fatta a Expandere del nostro progetto tutto made in Italy, e non vediamo l’ora di farlo conoscere ad altri! A proposito: hai qualche domanda? Scrivici 🙂 scrivi@mimulus.it

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Comments 2

  1. Articolo strutturato e ben argomentato. Il Marketing di Prossimità con QuiCon App che utilizza i beacon con la tecnologia Bluetooth Low Energy sarà il nuovo modo di entrare nel mondo dei consumatori italiani. La start Up infatti nasce con l’intento di emulare il percorso del Beacons e del Proximity Marketing fatto dai fari negli States.

    Rispondi

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)