Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Foursquare e la competizione sui Ristoranti

Sono trascorse tre settimane dal rilascio di Foursquare 8.0 e non sono mancate critiche (molte) e apprezzamenti (pochi). Alcuni hanno previsto per l’ennesima volta che l’app chiuderà molto presto, qui e qui, mentre altri hanno annunciato la cancellazione del proprio account, qui e qui.

Pochi hanno osservato la situazione da punti di vista differenti dal semplice rammarico per la perdita dei badge o dal fastidio per la separazione tra Foursquare e Swarm. Tra questi Harrison Weber secondo cui Foursquare si è salvato da morte certa.

Ho scritto varie volte che la competizione tra Foursquare e i suoi concorrenti si gioca sul terreno della Local Search. Aggiungo: si gioca sui Ristoranti. E chi lo ha snobbato finora dovrebbe rivedere la sua posizione.

Le novità del nuovo Foursquare

E’ presto detto:

  • nuovo design con grande enfasi sulle immagini
  • personalizzazione dei risultati attraverso la dichiarazione dei propri gusti
  • tracciamento continuo della posizione dell’utente, anche ad app non attiva
  • possibilità di “seguire un altro utente anche senza chiedere l’amicizia, secondo un modello di network asincrono simile a Twitter e Instagram
  • riconoscimento di “competenze” agli utenti in base alla tipologia di Consigli pubblicati
  • possibilità di programmare la cancellazione di un suggerimento (utile quando ha un rilevanza temporale definita)
  • eliminazione (per ora) delle Liste di Consigli.

A queste si aggiungono alcune novità precedenti di cui ho scritto in Un nuovo Foursquare: l’app rinnova brand e looknuovo logo e separazione tra il social network (Swarm) e il motore di raccomandazioni (Foursquare).

Per un approfondimento su alcune novità puoi leggere il post di Vincos su Foursquare 8.0: Gusti, Competenze e Check-in passivo.

Un nuovo concetto di Local Search

Dice Dennis Crowley che la local search su Google e Yelp è “incredibilmente guasta” a causa del fatto che mostra a tutti gli utenti gli stessi risultati senza personalizzarli in base al network di amici, al loro comportamento e ai gusti di chi fa la ricerca. Da qui la decisione di:

  1. rendere il network asimmetrico; restano gli amici su Swarm, modello simmetrico, ma su Foursquare diventano “Sostenitori” e “Sta seguendo”, modello asimmetrico
  2. creare gli utenti esperti su determinate categorie di luoghi, ristorante “Italiano” oppure “Parchi acquatici”.

Sarà interessante verificare quanto il comportamento di questi “utenti esperti” potrà favorire il successo o meno di un locale.

Il ritorno a Yelp

Yelp può ottenere grandi benefici dai recenti sviluppi di Foursquare, almeno in un primo momento: chi abbandona Foursquare oggi non ha altre valide alternative.

Foursquare è nato su mobile, diversamente da Yelp che ha dovuto “adattarsi” all’uso in mobilità, e ha creato un’esperienza utente unica mixando gioco, social network e raccomandazioni; Foursquare ha “inventato” il check-in come strumento di socializzazione e di raccomandazione, costringendo Facebook, Google e Yelp a copiare per non restare indietro.

Ma non è riuscito a raggiungere la sostenibilità economica (altri dettagli su Lo strano caso del signor Foursquare Swarm).

A questo punto, nella sua ricerca di rilevanza come motore di raccomandazioni, e liberatosi di tutti gli elementi che lo tenevano ancorato a un vecchio posizionamento… favorisce il suo principale competitor.

L’app che è in grado di suggerirti i posti migliori per un aperitivo in base ai tuoi gusti, a quello che dicono i tuoi amici e gli esperti che segui sembra raccogliere l’inatteso risultato di posizionarsi nel novero delle app non rilevanti.

Secondo AppAnnie tra le app iOS del segmento Travel Foursquare è posizionato ora al 38esimo posto:Ranking-Foursquare mentre Yelp occupa la seconda posizione:Ranking-Yelp (su Google Play rispettivamente 30esimo e terza).

Da notare anche lo spostamento di Foursquare dalla categoria Social Networking a Travel e come ciò ne ha migliorato il ranking.

Il focus sui Ristoranti

A quanto pare le ricerche su mobile sono concentrate sulla Ristorazione: chi riesce meglio di altri a fornire indicazioni utili sui Taco House, per dire, ha un vantaggio competitivo determinante su tutti i concorrenti. In un certo senso gli utenti vanno “presi per la gola”:

  • Google comprò Zagat, una delle più importanti guide americane sui ristoranti, al pari della Guida Michelin, nel settembre del 2011 per 151 milioni di dollari
  • Yelp è più attivo nel settore della Ristorazione, e a seguire nello Shopping
  • i “gusti” che ti vengono proposti su Foursquare per configurare il tuo profilo di “interessi” sono in prima battuta, guarda caso, gusti culinari come Sangria, Panelle, Bomboloni….
  • Foursquare ci ha provato, integrando informazioni da altre guide online di ristoranti, aggiungendo informazioni e funzioni specifiche per i ristoranti ma dobbiamo concludere che non è stato sufficiente.

Chi presidia la ricerca di un ristorante in mobilità ha gli utenti dalla sua, e quindi il traffico e la possibilità di generare ricavi.

Anche perché, siamo onesti, su un Ristorante si possono lasciare tante recensioni ma su una Ferramenta? O sull’ambulatorio di un Dentista? “Chiave inglese del 21, da provare!” con tanto di foto… “Locale pulito, personale gentile, servizio in orario, seduta comoda, carina l’infermiera”. Cioè, non ha senso, non regge un business model, non credo.

Foursquare è ancora rilevante?

Per molti no. Però non si può far finta di nulla di fronte a un’app che ha più di 50 milioni di utenti, più di 2 milioni di utenti merchant e non so quanti milioni di locali registrati.

I settori che tradizionalmente hanno beneficiato (o potevano beneficiare) di Foursquare, tra check-in e consigli degli utenti, ovvero lo Shopping, il Turismo e la Ristorazione in particolare, dovrebbero continuare (o iniziare) a prestarvi attenzione.

Infatti, in virtù dello spostamento da Social Networking a Travel e del conseguente miglior rating, è facile immaginare che i prossimi rilasci spingano nella direzione di tornare ad essere rilevante per l’uso di utenti che cercano riferimenti affidabili in città o zone che non conoscono. E cosa c’è di più affidabile del passaparola degli amici?

Inoltre la separazione di Swarm potrebbe giovare a Foursquare rendendolo capace di attirare un’utenza nuova, quella che non ha alcun desiderio di dire dove si trova in un dato momento ma vuole trovare il miglior ristorante della zona!

Quindi la prima cosa da fare è reclamare il proprio locale e completare la scheda anagrafica. Anche i grandi Brand e le Catene Commerciali, quelli che hanno 100, 200, 1000 punti vendita: ci sono funzioni per il claim massivo e abbiamo strumenti per creare, ottimizzare e individuare i possibili duplicati in modo veloce.

E allora, è ancora rilevante? Per molti no, soprattutto tra i fan della prima ora, ma la massa degli utenti potrebbe arrivare ora! Ed è meglio esserci.

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)