Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
1

In tutti i Social Network, e su Linkedin in particolare, i benefici si ottengono stringendo relazioni in maniera trasparente. Tuttavia, esistono momenti in cui un po’ di riservatezza non nuoce.

Mentre su Facebook bisogna saper proteggere la propria Privacy, attivando certe impostazioni, su Linkedin è utile saper gestire le opzioni per risultare alternativamente “visibili” o “nascosti” in base a necessità specifiche.

Vediamo come controllare le principali opzioni di Privacy su Linkedin.

Il menu Privacy e Impostazioni

Privacy Linkedin Menu

Tutto ha inizio dalla tua foto profilo in alto a destra: passaci sopra con il mouse e clicca su Gestisci in corrispondenza della voce Privacy e impostazioni. Dopo l’inserimento della password, si arriva nella tab Profilo, che contiene tutte le opzioni disponibili per gestire Privacy, riservatezza e sicurezza su Linkedin.

La sezione che ci interessa in questo momento è nella parte bassa della schermata dove troviamo, sulla sinistra, quattro tab: Profilo, Comunicazioni, Gruppi e Account. Attraverso le opzioni che son presenti in queste tab possiamo regolare la visibilità del profilo e di alcuni elementi associati o derivati dal nostro profilo; il tipo e la quantità di notifiche che vogliamo ricevere da Linkedin; il tipo di inviti e messaggi da altri membri Linkedin che siamo disponibili a ricevere.

Privacy Linkedin Account

Visibilità di Modifiche Profilo e Attività

Sulla tab Profilo ci interessano le opzioni che descrivo qui sotto. Ce ne sono altre, ma le vedremo in seguito.

Con la prima opzione, Attiva/disattiva la diffusione della tua attività, puoi decidere di NON mostrare pubblicamente che stai aggiornando il profilo oppure che segui una certa pagina aziendale.

Hai presente quando sulla home page vedi la notifica che “Tizio ha aggiunto una nuovo foto” oppure “Congratulati con il suo nuovo lavoro!”? Ecco, accade la stessa cosa sulla home page dei tuoi collegamenti quando fai una modifica nel tuo profilo.

E’ utile cambiare questa impostazione quando stai rimettendo mano al profilo in modo importante perché, per esempio, ti appresti a cercare nuove soluzioni lavorative e preferisci non “dirlo ai quattro venti”.

La seconda opzione, Seleziona chi può vedere il feed dell’attività, è di norma impostata su La tua rete, il che significa che quando pubblichi un aggiornamento, questo verrà mostrato sulla home dei tuoi collegamenti di primo grado e, se questi lo ricondividono, lo commentano o lo consigliano, sarà visibile anche sulla home page dei tuoi collegamenti di secondo e terzo grado.

Altre opzioni sono: Solo tu (non ho trovato un impiego utile di questa opzione, a meno che tu non intenda usare la condivisione privata di risorse su Linkedin a mo’ di bookmark personale… in tutta franchezza, ci sono ben altri strumenti per questo!); Solo i tuoi collegamenti (utile quando la tua rete di 1° grado contiene persone che appartengono a una cerchia molto definita – ad esempio non ci sono colleghi – e non hai piacere che le notizie escano da questo circolo); Tutti (quando chiunque può consultare le tue attività recenti dalla pagina del tuo profilo).

Visite anonime a profili altrui

La terza opzione, Seleziona le informazioni che gli altri vedono quando visiti il loro profilo, riguarda la visibilità del nostro profilo quando visitiamo il profilo di altri utenti.

Considera che se ora visiti il mio profilo Linkedin, lasci una traccia che io vedo quando dal Menù principale, alla voce Profilo, scelgo la funzione Chi ha visitato il mio profilo? Qui hai tre opzioni: essere anonimo, parzialmente anonimo, visibile.

Prima di cliccare, ATTENZIONE: se hai un account gratuito e scegli una delle due opzioni di anonimato, Linkedin azzera la storia delle visite al tuo profilo e non potrai sapere chi negli ultimi trenta giorni si è interessato a te.

Privacy del Network

Grazie alla quinta opzione, Seleziona chi può vedere i tuoi collegamenti, puoi tenere riservato il network dei contatti diretti.

Sempre sul mio profilo, nella parte bassa della schermata trovi i miei collegamenti; se non siamo in contatto vedi solo i contatti che abbiamo in comune, e questo funzionamento non è modificabile, fa parte della struttura stessa di Linkedin. Se, invece, siamo in contatto puoi vedere tutti gli altri miei collegamenti e questo perché ho settato questa opzione in I tuoi collegamenti. Se la impostassi in Solo tu (cioè solo io), anche se siamo in contatto, potresti vedere solo i contatti comuni. Ciò è utile quando, ad esempio, non vuoi far sapere al tuo capo che sei in contatto con persone che lavorano presso vostri concorrenti.

Sono in incognito?

 

Privacy Linkedin Foto Profilo

Modifica la foto del profilo e la visibilità sembra, a prima vista, un’opzione poco utile.

Cliccandola, arrivi sul tuo profilo in modalità Modifica. A questo punto, clicca sull’icona fotocamera sopra la foto, si apre una popup per la gestione della foto. In basso c’è un lucchetto che ti presenta tre opzioni: l’impostazione di default è La tua rete ma puoi cambiarla in I tuoi collegamenti oppure Solo tu.

Quando può essere utile, oppure, a chi può essere utile non mostrare la propria foto profilo a persone con le quali non siamo in contatto? Mah, probabilmente a chi vuole usare Linkedin in incognito. Può essere che le tue attività siano così riservate da suggerire foto invisibile a tutti, azioni sul feed bloccate, collegamenti invisibili a parte quelli in comune, visite anonime sul profilo di altri membri… viene però da chiedersi: ma Linkedin è il Social Network adatto a uno 007 che deve stare in mezzo alla gente ma non farsi riconoscere?

Leggi anche:

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)