Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
2

Lo scorso 27 novembre, tutti gli utenti Facebook hanno ricevuto comunicazione via mail – con firma di Erin Egan, Global Chief Privacy Officer di Facebook – e via push notification, degli aggiornamenti che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2015, riguardo alle condizioni e alle normative d’uso del Social Network.

Ma questa non è l’unico cambiamento al quale ci dovremo abituare nel prossimo anno: ce ne sono altri, tanti da poterne scrivere per parecchie settimane…

Ecco la notifica visualizzata da desktop:

Nuove condizioni di utilizzo Facebook - Mimulus

Cosa cambia?

Facebook – stando a quanto loro stessi dicono – starebbe lavorando per migliorare l’esperienza dell’utente, fornire più informazioni sull’utilizzo dei dati e garantire maggiore controllo a chi fa advertising.

Gli aggiornamenti, in vigore dal 1° gennaio 2015, riguardano:

  • le condizioni di utilizzo
  • la Normativa sui dati
  • la Normativa sui cookie
  • le inserzioni

Nel corpo della mail, il Sig. Egan conclude dicendo che proteggere le informazioni delle persone e offrire controlli della privacy efficaci è fondamentale per lo staff di Facebook.

Beh, era ora… mi verrebbe da dire!

Come gestire le informazioni per la Privacy

Nelle scorse settimane abbiamo affrontato la questione della gestione delle informazioni personali su Facebook, su Linkedin e durante il Digital Friday dedicato, appunto, al tema Privacy, perché ci siamo resi conto che spesso abbiamo una consapevolezza molto limitata di come questi strumenti trattano i nostri dati e l’annuncio di Facebook casca proprio a fagiolo!

Con le novità 2015, Facebook dà risposta a diverse richieste degli utenti circa un maggior controllo sulla riservatezza dei propri dati e una maggiore chiarezza su come questi vengono trattati. Nel minisito Informazioni di base sulla privacy, troviamo (in 36 lingue) una serie di guide interattive su:

  • cosa vedono gli altri del nostro profilo
  • come interagiscono gli utenti con noi
  • cosa vediamo noi

Facebook Privacy: gestire i tag - Mimulus

Molte delle opzioni descritte nella guida erano già attivabili su Facebook (il controllo sui tag, per esempio), ma l’aver creato una guida che spiega esattamente cosa posso tenere nascosto sul mio profilo e diario, ha reso esplicita l’opzione stessa, per molti sconosciuta.

Altre novità recenti e in arrivo

Tra le novità, Facebook segnala anche il pulsante Acquista, al quale sta lavorando e che permetterà agli utenti di trovare e acquistare prodotti all’interno del Social Network stesso. Insomma, come non ammettere che Facebook voglia sfruttare al massimo la predisposizione degli utenti a fare shopping online via mobile!

E’ chiaro – aggiornamenti Privacy e Normative a parte – che nel mirino degli interessi di Facebook ci sono soprattutto le Aziende, alle quali prova ad offrire sia servizi che favoriscano la comunicazione tra colleghi o collaboratori, sia servizi per una maggiore interazione tra utenti e attività commerciali.

Nella prima tipologia, includerei il servizio di cui abbiamo letto nelle scorse settimane Facebook at work, che, però, resta un’indiscrezione del Financial Times (non ancora confermata dal Social Network), e Facebook Groups, la nuova app dedicata ai gruppi.

Facebook Groups - Mimulus

Il servizio Facebook Places, invece, rientra perfettamente nella seconda tipologia e si allinea a quei servizi di Local Search forniti da Google+, Yelp e Foursquare.

L’articolo di Matteo Gamba racconta bene tutte le nuove caratteristiche della nuova directory del Places di Facebook, in cui è possibile ricercare una specifica destinazione alla quale sono associati link, in formato immagine, dei luoghi più popolari di un luogo. Gli utenti possono scegliere di navigare in diverse città, organizzate per Stati.

Facebook places mimulus

Perché è tanto interessante l’evoluzione di Facebook Places? I motivi sono tanti:

  • perché prosegue sulla strada (e continua a investire tempo e danaro) di contrastare le pagine G+Local, Yelp e Foursquare
  • perché è un modo per valorizzare i punti vendita di un Brand soprattutto su mobile (terreno di scontro incandescente)
  • per aumentare l’interazione tra clienti e Brand
  • per far usare il motore di ricerca di Facebook places proprio come, fino a qualche tempo fa, si faceva con Foursquare e scegliere un negozio o un ristorante in base ai suggerimenti lasciati da altri utenti.

Le novità descritte nella mail inviata da Facebook sono tante; puoi scaricarla in formato PDF se ti interessa approfondire! 🙂

Scarica il Pdf: Aggiornamenti Facebook 2015

 

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Comments 2

  1. Da 3 giorni l’immagine di facebook e’ diventata la meta’ dello schermo e non riesco piu’ a leggere le notizie xche’ troppo piccole, sul tablet 10.1! Aiutatemi, che posso fare ?

    Rispondi
  2. sono due giorni che non riesco ad agiungere delle immagini ai commenti mi potete aiutare ? grazie

    Rispondi

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)