Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Cosa sono le Raccolte Google Plus e come usarle

Le Raccolte Google Plus sono una collezione di link organizzati per tema: puoi decidere di usare le Raccolte come uno strumento di content curation o come segnalibro, per esempio impostando la visibilità della Raccolta privata o restringendola alla sola cerchia dei tuoi colleghi; oppure puoi usare le Raccolte per creare magazine tematici o addirittura come portfolio dei tuoi lavori.

Introdotte qualche giorno fa, ho provato a capire come funzionano e come sfruttarle per scopi professionali ma anche solo per creare bacheche su argomenti di cui mi interesso per puro piacere personale.

Come creare una Raccolta

Puoi creare una Raccolta sia dal tuo profilo personale sia dalla tua Pagina Brand o Local, la scelta sta a te, a seconda dell’uso che fai dell’uno o dell’altra.

Io ho provato a creare alcune Raccolte per la Pagina G+ di Mimulus e altre per il mio profilo personale.

N.B. Nella fase di creazione delle Raccolte dal profilo e dalla pagina non ho riscontrato nessuna differenza. Ora aspetto di vedere se a livello di seguito e interazione si registrano differenze sostanziali.

Per creare una Raccolta, vai nel menù a sinistra, sotto la voce Foto trovi la nuova iconcina che identifica le Raccolte.

Menù a tendina di Google Plus - mimulus

Una breve divagazione: hai notato la scomparsa dell’icona Local sotto Pagine? A quanto pare, un po’ per esigenze di “spazio”, un po’ perché la voce Local non era utilizzata da molti, Google avrebbe preferito sacrificarla per poter introdurre la nuova icona Raccolte.

Dall’icona Raccolte del menù arrivi nella sezione Le tue Raccolte, dove trovi tutte le Raccolte che hai creato, le Raccolte delle persone che hai inserito nelle tue Cerchie e la funzione Crea, che ti permette di creare una nuova Raccolta.

Le tue Raccolte Google Plus - mimulus

Se invece cambi tab e ti sposti in In primo piano, Google Plus ti presenta una selezione di Raccolte di altri utenti. Non mi è ancora chiaro, però, il meccanismo di selezione delle Raccolte che G+ mi propone come In primo piano: non so, infatti, se si tratti di associazioni semantiche, in base a quello che ho scritto nel profilo o in base a cosa condivido abitualmente, o se si tratta di profili con un alto seguito e le cui Raccolte vengono messe in primo piano da G+, quasi come a premiarle.

Raccolte in primo piano Googleplus - mimulus

Quando clicchi su Crea una Raccolta, si apre una mascherina dalla quale puoi decidere la visibilità da dare alla tua nuova RaccoltaPubblico, CerchieSolo tuPersonalizzato.

Raccolta Google plus: visibilità - mimulus

Scelta del nome della Raccolta

Scegli, a questo punto, il nome da assegnare alla tua Raccolta in base agli obiettivi che ti sei dato: se ad esempio vuoi creare una collezione di link che parlano di Linkedin per tutti quegli utenti che cercano informazioni su come sfruttare Linkedin per il proprio brand, potresti creare una bacheca con il nome Linkedin per il Business.

Ricorda, ad ogni modo, di scegliere nomi brevi e che facilmente comunicano il contenuto della tua collezione.

Piccola nota: il nome non può cominciare con caratteri speciali, come ad esempio il cancelletto!

Una volta creata la tua Raccolta puoi personalizzarla scegliendo un colore di sfondo e un’immagine.

Dimensioni foto Raccolta

Come cover della tua Raccolta puoi scegliere tra alcune immagini gratuite messe a disposizione da Google Plus oppure puoi decidere di caricare una tua immagine.

Le dimensioni ideali della foto che sceglierai come cover della tua Raccolta sono:

  • una foto 16:9
  • oppure un’immagine 2.120 x 712 pixels.

Condividere contenuti nella Raccolta

La condivisione di contenuti in una Raccolta può avvenire dal tuo profilo, “spostando” i post dal tuo profilo alla Raccolta, oppure direttamente all’interno della Raccolta condividendo un nuovo link.

Ricondivisione Raccolta Google plus

Seguire una Raccolta

Le persone che ti hanno inserito nelle loro Cerchie seguiranno in automatico tutte le Raccolte che crei, perché Google di default attiva l’impostazione Segui già.

Puoi modificare tale impostazione su ogni singola Raccolta dalla rotellina a forma di ingranaggio che trovi accanto al tasto per personalizzarla.

Modifica Raccolta Google Plus - mimulus

 

Chi ti ha inserito nelle proprie Cerchie (i tuoi “follower” per intenderci) può decidere di seguire solo alcune delle tue Raccolte: basterà selezionare Smetti di seguire. Ecco perché molti paragonano le Raccolte alle Board di Pinterest!

Quali Raccolte seguire

L’unico modo, almeno per ora, per cercare e seguire Raccolte di persone che non sono nelle tue Cerchie è dalla sezione di cui parlavo su, Raccolte in primo piano. Manca per ora un motore di ricerca interno a Google Plus con cui cercare Raccolte per parole chiave o per argomento.

Ciascuna Raccolta, inoltre, può essere ricondivisa con il pubblico o le proprie cerchie, esattamente come un post.

Perché usare le Raccolte Google Plus

Devo ammettere di essere alquanto entusiasta di questa novità di Google Plus: già da tempo ero alla ricerca di un ambiente che potesse funzionare come un magazine tematico costruito da me.

Non sono mai riuscita ad appassionarmi a Paper.ly né a Scoop.it, ma nel caso di Google Plus, che a me piace a prescindere dalle critiche che da sempre gli si muovono contro, mi sembra che coniughi la possibilità di collezionare link e allo stesso tempo di scrivere e aggiungere un mio contributo personale, con annessa formattazione del testo, tenendo in un unico posto le bacheche suddivise per argomenti di lavoro e di piacere.

A parte i miei gusti personali, ci vedo delle ottime potenzialità anche per i Brand!

Penso, per esempio, ad attività quali ristoranti, gelaterie, piadinerie; fotografi, designer, architetti; agenzie di comunicazione, freelance e social media XYZ…

Nel caso di ristoranti, per esempio, le raccolte potrebbero essere sfruttate per creare menù stagionali, condividendo contenuti che vadano dai valori nutrizionali dei prodotti del mese di maggio, alle ricette, all’abbinamento di vino più adatto.

Ovviamente, il consiglio è sempre quello di avere delle pagine di atterraggio sul proprio sito o proprio blog, ma sappiamo anche che una pagina Google Plus Local può essere una valida alternativa per le piccole attività che non hanno ancora un sito web.

Conclusioni

Le Raccolte di Google Plus rappresentano uno strumento (gratuito) in più da integrare nella nostra strategia di comunicazione online, bisogna solo provare e sperimentare per valutarne la reale efficacia.

E io ho appena cominciato! 😉

Di seguito i link per approfondire le Raccolte sul Google+ Help Center.

https://support.google.com/plus/answer/6210271
https://support.google.com/plus/answer/6210251

 

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)