Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Come scrivere Tweet efficaci

Stavo aggiornando il materiale per un seminario su Facebook, Twitter e Instagram che ho tenuto la scorsa settimana a Bologna e ho trovato in una slide questa domanda: in quanti modi si può scrivere un Tweet efficace?

Infatti, scrivere un tweet è semplice ma scrivere un tweet davvero efficace è molto più complesso: serve tempo, creatività e allenamento. Il primo consiglio è di non accontentarsi del testo che i pulsanti di share predispongono in automatico perché di solito non è nulla più del titolo del post.

Occorre lavorare attorno alle parole, scegliere la forma e variare il punto di vista.

Anatomia di un Tweet

Un tweet è un messaggio di testo lungo 140 caratteri, comprensivo di link a una risorsa online, di hashtag e di eventuali citazioni ad altri account. In pratica, in soli 140 caratteri devi far stare tutto quello che vuoi comunicare ai tuoi follower, come è ben rappresentato da questa infografica di Neomobile:

Struttura di un tweet - Mimulus

La dote più preziosa per usare Twitter è senza dubbio la sintesi! Serve però anche molta creatività per riuscire a confezionare la notizia in modi diversi e intercettare persone su lunghezze d’onda differenti.

Ciascuno di noi è, per natura, più sensibile a certi registri comunicativi che ad altri: c’è chi reagisce alle domande e chi invece “alle risposte“, chi preferisce la notizia nuda e cruda e chi ha necessità di sentirsi chiamato in causa.

Se da un lato l’avere solo 140 caratteri può apparire un limite, perché ci costringe a dover centellinare le parole e rinunciare a qualcosa di quello che avremmo voluto dire, dall’altro è un enorme vantaggio, perché ci permette di rimandare lo stesso messaggio in modi molto diversi senza apparire ripetitivi.

Le 4U per un tweet efficace

Le 4U del copywriting sono nate nel mondo del copywriting e vengono utilizzate per scrivere, ad esempio, il titolo di un post o l’oggetto di una mail, ma possono essere applicate anche nella composizione di un tweet. Le 4U sono:

  1. deve essere Utile per il lettore
  2. deve suggerire Urgenza
  3. deve trasmettere un senso di Unicità
  4. deve fare quanto sopra in modo Ultra-specifico.

Riflettiamo un momento a come noi consultiamo l’home feed di Twitter: sia che siamo su mobile che su desktop, scorriamo velocemente la schermata, quasi senza leggere nulla, lasciando cadere l’occhio sulle immagini che ci colpiscono (da qui l’importanza di allegare una foto al tweet) e sul nickname degli autori dei tweet.

Perché un tweet venga letto occorre che non appena l’occhio lo sorvola, ci sia qualcosa che lo colpisce, una parola, un punto di domanda, tre punti esclamativi… E poiché ciascuno di noi è sensibile a elementi differenti, ecco che provare diverse strade ci da maggiori possibilità di essere letti e che il nostro link venga cliccato!

7 modi per scrivere un tweet

Questa lista non esaurisce di certo le infinite possibilità che abbiamo nella composizione di un tweet; sono però le più frequenti e quelle che tendono a funzionare meglio.

Tweet diretto

Il primo modo è costruire un tweet che va al cuore della questione senza troppi giri di parole; può essere usato ad esempio per dare informazioni:

Tweet Diretto - Mimulus

o annunciare uno sconto.

Tweet Diretto 2 - Mimulus

Tweet indiretto

Invece di dare la notizia in maniera diretta, il tweet cerca di stimolare la curiosità del lettore, suscitare una domanda e portarlo a cliccare sul link dove troverà la risposta. Un esempio potrebbe essere questo:

Tweet Indiretto - Mimulus

per annunciare che Facebook aveva appena acquistato Instagram.

Tweet news

Non ci gira attorno, comunica la notizia e basta, con un link di approfondimento. E’ tipico delle notizie ed è il più semplice da costruire; è sufficiente mettere in fila soggetto-verbo-predicato e si ottiene un tweet lineare che porta chi lo legge, se è interessato all’argomento, a cliccare sul link.

Tweet News - Mimulus

Tweet how-to

Risponde al tipo di domande che tutti abbiamo, ovvero “come si fa“. Tutti noi viviamo costantemente nella ricerca di “istruzioni” per fare qualunque cosa e non a caso tra i titoli dei post che funzionano meglio ci sono i “Come fare per…” e “N modi per…”.

In questo caso troviamo tweet di vario genere, come ad esempio:

Tweet HowTo - Mimulus

oppure

Tweet HowTo 2 - Mimulus

o ancora

Tweet HowTo 3 - Mimulus

Tweet domanda

Viviamo di domande, alcune le abbiamo ben presenti in mente e sono quelle che determinano anche il modo in cui lavoriamo e cerchiamo di migliorare i risultati del nostro lavoro, altre sono dormienti, non ne siamo consapevoli fino a quando qualcosa non ce le pone davanti agli occhi.

E’ il compito del Tweet domanda: destare la nostra attenzione su qualcosa che non avevamo considerato

Tweet Question - Mimulus

o da un punto di vista nuovo

Tweet Question 2 - Mimulus

Tweet comando

E’ il tipo di tweet che non cerca di convincerti a leggere qualcosa o a seguire il link, te lo ordina. In pratica ti dice: lascia perdere quello che stai facendo perché ciò che ti propongo e che troverai seguendo il link è davvero importante per te ora.

Tweet Da Leggere - Mimulus

Reason-why

In un certo senso è il tweet-risposta al tweet-domanda perché invece di evidenziare la domanda, ti propone subito la risposta. Si vedono molto di frequente e hanno quasi sempre questa forma:

Tweet Reason Why - Mimulus

Prove pratiche di Tweet

Supponiamo allora di aver scritto un post dal titolo “Gruppi Linkedin: come scegliere quelli giusti e come usarli“. Alla luce di quanto sopra, in quanti modi diversi potrei scrivere un tweet per diffondere questo post?

  1. “Gruppi Linkedin, i criteri per scegliere quelli giusti”
  2. “Come scegliere i Gruppi Linkedin giusti?”
  3. “Ecco tre modi per usare i Gruppi Linkedin”
  4. “Sei sicuro di aver aderito ai Gruppi Linkedin giusti?”
  5. “Da leggere ora per non perdere altro tempo: come scegliere i Grupp Linkedin”
  6. “Ti sei mai chiesto se stai usando bene i Gruppi Linkedin?”
  7. “Condivido, Consiglio, Commento ma senza risultati… i Gruppi Linkedin servono davvero?”
  8. … e tanti altri…

Se in queste formulazioni riesco a rafforzare una o più delle 4U viste prima, il risultato potrà essere dirompente!

Conclusioni

Il limite di 140 caratteri su Twitter rappresenta una grande opportunità: possiamo ripetere N volte lo stesso messaggio confezionando il testo in tanti modi diversi. In questo post ho elencato i modi più diffusi e più efficaci: diretto, indiretto, news, domanda, how-to, comando, reason why.

Variare lo stile e sfruttare le 4U di Utilità, Urgenza, Unicità e Ultra-specificità è la strada per far diventare Twitter uno strumento di marketing molto potente per promuovere il nostro brand e i nostri servizi.

Hai altri esempi o varianti da proporre?

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)