Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Scrivere per il web e i social: intervista a Valentina Falcinelli

Negli ultimi anni, anche a seguito dell’aumento del numero dei siti pubblicati in Rete, la scrittura per il web è diventata una disciplina fondamentale per produrre contenuti testuali accattivanti e facilmente rintracciabili sui motori di ricerca.

Il Web Writing non è solo la naturale evoluzione della classica scrittura giornalistica, che entra in contatto con le nuove tecnologie, ma si configura come un nuova modalità di scrittura, che deve tener conto delle tecniche Seo e delle dinamiche del web. Per approfondire l’argomento abbiamo chiesto a una esperta copywriter, Valentina Falcinelli, di parlarci del suo lavoro.

PAOLA: Ciao Valentina! È un onore fare la tua conoscenza!

VALENTINA: Il piacere è mio!

PAOLA: La prima domanda che mi incuriosiva rivolgerti, perché la sento vicina alla mia esperienza personale, è la seguente: la passione per la scrittura ti ha portato a diventare una copywriter; secondo te il copywriter è più un mestiere di talento o di semplice esercizio?

VALENTINA: Non credo esistano mestieri di puro talento. Be’, certo, avere talento e propensione naturale verso un tipo di mestiere piuttosto che un altro è fondamentale per poter partire col piede giusto, ma senza la pratica costante non si può andare da nessuna parte.

C’è una frase che amo molto, “Nulla dies sine linea” (“Mai far passare un giorno senza una riga”), attribuita da Plinio il Vecchio al pittore greco Apelle, che sta a indicare l’abnegazione necessaria verso il proprio lavoro. Ecco, penso che in questa frase sia racchiusa una grande verità, ossia che si possa diventare grandi professionisti solo lavorando alacremente, giorno dopo giorno. Non si tratta quindi né di talento tout court né di mero esercizio: le due cose devono convivere assieme. Per forza.

PAOLA: Da qualche anno sta emergendo la figura del Web Copywriter, secondo te esistono delle vere e proprie differenze tra questa figura professionale e il copywriter “di vecchio stampo”?

VALENTINA: Come mi trovo spesso a ripetere, non ci sono differenze sostanziali, perché sempre di scrittura stiamo parlando. Tuttavia, sul web, esistono discipline fortemente interconnesse. Per esempio non si può parlare di web writing senza conoscere un minimo di Seo.

Chi si occupa di scrittura per internet deve conoscere le regole base del posizionamento sui motori di ricerca, non deve cadere dal pero quando sente parlare di Seo semantica, tag alt, heading tag e content design.

PAOLA: Quale dovrebbe essere il percorso ideale che un aspirante copy dovrebbe seguire?

VALENTINA: Non esiste un iter tipo. Tuttavia credo esista un minimo comune denominatore, anzi più di uno: studio, pratica, umiltà, costanza. Per diventare copywriter è bene studiare (seguendo un corso di specializzazione, leggendo tanti libri e articoli, trovando un mentore) e fare tanta, tanta, tanta pratica. Studio e pratica non devono mai mancare, nemmeno quando si lavora da anni. Così come pure non devono mancare costanza e umiltà.

PAOLA: Quali sono le principali differenze tra la scrittura per il Web e la scrittura per i Social?

VALENTINA: Anche i social sono web 😉 E devo fare un’ulteriore puntualizzazione: c’è differenza anche tra lo scrivere i testi di un sito vetrina e quelli di una Dem, per esempio. Di base, volendo generalizzare molto, sui social non c’è bisogno di pensare alla Seo. Quindi niente ottimizzazione del testo. Su un sito, o su un blog, invece, non si può fare a meno di lavorare ricordandosi del motore di ricerca. Ma nessun problema: il bravo copywriter riuscirà a creare un testo naturale nonostante papà Google.

PAOLA: Rispetto delle regole e creatività, originalità, come bilanciarle? Quando si può lasciare spazio alle seconde e quando attenersi alle prime?

VALENTINA: Di recente ho avuto il piacere di ascoltare, durante una lezione, Vera Gheno, linguista e Twitter manager dell’Accademia della Crusca. Vera ha detto una cosa che mi ha colpita, e credo risponda bene a questa domanda. Ha detto che la persona colta, oggi più che mai, non è quella che applica pedissequamente la norma, ma quella che sa quando metterla da parte per rendere la comunicazione più chiara. Per essere colti occorre essere elastici, insomma.

Ebbene, le regole ci sono sempre (mi riferisco, ad esempio, alle regole grammaticali, come pure alla netiquette) e, nella stragrande maggioranza dei casi, meglio non infrangerle – soprattutto quelle di base. Ma come scrittori, e comunicatori, qualche licenza possiamo prendercela, purché l’obiettivo sia, per l’appunto, rendere più diretto e semplice il messaggio.

La creatività? Quella pure possiamo usare e osare, ma con misura. Spesso l’eccessiva creatività fa perdere il testo di chiarezza. Chi scrive deve capire fin dove può spingersi con forme originali rispetto a forme più essenziali e chiare per il lettore. Il segreto, alla fin fine, è sempre uno: non dimenticarsi mai del lettore.

PAOLA: Qual è l’aspetto che più ami del tuo lavoro?

VALENTINA: Non è mai uguale a se stesso. Tanto per fare un esempio, oggi sto scrivendo i testi per una newsletter; domani dovrò redigere il documento per il nuovo ToV (tone of voice) di un brand. È davvero impossibile annoiarsi, giuro.

PAOLA: Scrittura per il web: 5 aggettivi per definirla.

VALENTINA: Premesso che questi aggettivi potrebbero andar bene anche per la scrittura-punto-e-basta, senza ulteriori specifiche, eccoli qui: precisa, semplice, naturale, empatica, fluida. Precisa perché occorre pesare le parole, anche in funzione del motore di ricerca; semplice, per arrivare a quanti più lettori possibili; naturale, ossia libera dai lacci e lacciuoli spesso vistosi della Seo; empatica, quindi vicina ai lettori e infine fluida, perché scorrevole, piacevole, curata.

PAOLA: Grazie Valentina! Ci vediamo il 28 ottobre al corso “Scrivere per il web e i social!

In bocca al lupo per tutto 🙂

 

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)