Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Star Wars: dalle lontane galassie ai Social

La saga leggendaria di Star Wars si appresta ad accogliere un nuovo film, un progetto cinematografico parallelo alla trama originaria. Sto parlando dell’attesissimo Rogue One: A Star Wars Story, uscito oggi nelle sale cinematografiche italiane.

Si sa che oramai, il lancio di un nuovo film – soprattutto se appartenente ad una saga intergenerazionale – è accompagnato dalla partecipazione dei fans, del pubblico neofita e dei social che ne alimentano il successo. Rogue One: A Star Wars Story non fa sconti a nessuno e, come da manuale, ha preparato la sua discesa in campo con tanto di artiglieria social pesante! Come si dice: se non è sui Social, non è da nessuna parte???

Rogue One e Facebook

Facebook è una delle piattaforme ideali per il lancio di un nuovo film e, in particolar modo, per mantenere vivo lo spirito del film da un lato e dall’altro il coinvolgimento degli appassionati.

I casi di successo non mancano: basti pensare alle ultime uscite cinematografiche che hanno riscosso un’enorme partecipazione di pubblico. Sono Pagine Facebook con oltre un milione di fans e un engagement molto alto. Ecco alcuni esempi:

  1. la pagina ufficiale di Harry Potter con il lancio del primo film dopo la fine della saga di Hogwarts: conta una fan base di ben oltre 75 milioni di utenti
  2. la pagina ufficiale dell’ultimo film della saga del Codice da Vinci, con protagonista Tom Hanks, vanta quasi 3 milioni di appassionati su Facebook
  3. la pagina ufficiale di un successo italiano in lizza per l’Oscar 2017, Lo Chiamavano Jeeg Robot, il quale ha raccolto consensi di pubblico Facebook di quasi 100 mila fans.

film-lanciati-su-facebook

Passando ora al caso in questione – Rogue One A Star Wars Story – per il pubblico italiano amante dei Cavalieri Jedi e dell’Esercito dei Cloni, esiste una Pagina Facebook ufficiale che conta oltre 17 milioni di fans, con un buon engagement di pubblico.

Le strategie della pagina ufficiale di Star Wars coprono un amplio ventaglio di scelte di marketing per intrattenere il pubblico. La programmazione dei post prevede una regolarità di pubblicazione giornaliera con varietà di formati: dai trailer ufficiali dei film della saga, alle immagini posterizzate dei vari personaggi e film. Non mancano poi, le saghe video create ad hoc dai fans – come ad esempio, quella che vede i personaggi della Lego – fino ad utilizzare vecchi fotogrammi della saga degli inizi.

Insomma, la Pagina Ufficiale Facebook di Star Wars è un’estensione del sito internet ufficiale e ha le sembianze di un’enciclopedia digitale virtuale pensata per i fans della saga di Lucas, con tanto di #RogueOne.

E proprio in uno dei tanti post, tramite Notes di Facebook, il 13 ottobre è stato pubblicato il lancio ufficiale della data di uscita in Italia del film Rogue One.

lancio_del_trailer_ufficiale_rogue_one_pagina_ufficiale_facebook

Quindi grande bagno di folla per l’uscita di questo film, uno spin-off della saga ufficiale di Guerre Stellari; per non parlare del fatto che, secondo le stime dei botteghini, la prevendita dei biglietti ha registrato il tutto esaurito nelle poche ore successive alla messa online.

Anche sul versante del pupillo di Facebook, Instagram, la presenza di Rogue One si fa sentire con tanto materiale originale, ufficiale e altrettanti meme ridisegnati dai fans più sprezzanti. A tal proposito, l’hashtag RogueOne ha suscitato l’interesse per ben 267.512 post. Per contro, l’account ufficiale di Rogue One di Instragram vanta 86 mila followers.

Ma forse la cosa più interessante e divertente è la creatività dei fans nel dare vita a tanti meme su Rogue One: tratta dal sito Don’t hate the geek, c’è la simpatica infografica di Rogue One per Dummies

RogueOne

A questo punto, speriamo che il film non deluda le nostre aspettative!

Rogue One e Youtube

L’altra grande piattaforma di condivisione dei contenuti multimediali è Youtube. Youtube ha un impatto maggiore per i contenuti video e per questo motivo il canale ufficiale di Star Wars ha all’attivo quasi 2 milioni di iscritti con ulteriori canali dedicati ai singoli paesi.

Per onore di cronaca, il trailer di Rogue One ha avuto un successo enorme in termini di visualizzazioni – siamo intorno ai 27.264.787; invece, il trailer ufficiale del 1977 del primo episodio della saga – Una nuova speranza – su Youtube raccoglie ad oggi “soli” 9 milioni di visualizzazioni. Questo dato è poco indicativo del successo della trilogia iniziale, che rimane indiscusso, ma ci dà un punto di osservazione interessante sull’influenza dei nuovi media digitali sulle produzioni cinematografiche.

Su Youtube, poi, alla voce Rogue One Parody i risultati sono circa 215 mila con alcune perle di divertimento garantito. Troviamo video di animazione, marionette, lego, parodie per la votazione di Trump, con il personaggio di Spongebob, di Snapchat e per finire con gli stupidissimi prank.

Rogue One e l’Influenza Culturale Online

L’influenza culturale derivante da tutti i film della saga di Lucas è tale da meritare un discorso a parte. Qui, mi limiterò alle voci più salienti.

Di certo, la prima trilogia è stata fonte di parodie filmiche spassosissime: basti pensare a certe scene del film cult Balle Spaziale del 1987! Come non ricordare la scena di Lord Casco con il Colonnello Nunziatella …

Venendo ai giorni nostri, Guerre Stellari e l’ultimo film Rogue One hanno dato vita a tantissimi rifacimenti, nonché essere fonte ispirazionale per numerosi artisti.

Tra i vari artisti, che hanno fatto della saga la ragione della loro arte, ricordiamo quelli riconosciuti anche ufficialmente da Star Wars:

  • Russell Walks, l’autore ufficiale dei poster di tutta la saga
  • Tsuneo Sanda, uno dei ritrattisti ufficiali della saga
  • Mark Daniels, un caricaturista e fumettista che riusa i personaggi di Guerre Stellari e li declina in altri stili cinematografici

Al di là delle rievocazioni culturali di Guerre Stellari, un dato interessante è quello che emerge da Google Trends, prendendo in esame solo Youtube. Dal grafico sottostante, negli ultimi 30 giorni, le ricerche sulla piattaforma video sono state significative, anche se un po’ altalenanti

star wars google trends

Invece, nella Serp di Google, alla parola chiave Rogue One compaiono ben “Circa 39.700.000 risultati”. Questo per dire, quanto abbia suscitato interesse questo tipo di prodotto culturale multimediatico e di quanto sia virale non solo su una piattaforma, bensì trasversalmente.

Star Wars, come fonte di Marketing Aziendale…

In virtù della sua riconosciuta viralità ed impatto emotivo, presso il pubblico di almeno tre generazioni, i grandi Brand aziendali hanno deciso di sfruttare la nomea della saga, inserendola nella loro strategia di marketing.

Con l’uso esplicito dei personaggi e l’associazione di frasi spot, giocando sul doppio senso o sull’ironia dei film, i Brand cercano di fare breccia nel vasto pubblico. Le due iconografie più prolifiche sono, senza dubbio, Dart Fener e il duello delle spade laser.

Il tono delle pubblicità è giocoso, comico, ironico e, a volte pure, beffardo. Tuttavia, tutte si avvalgono concetto dicotomico della contrapposizione bene e male. A seguire alcune degli esempi di strategie pubblicitarie lanciate grazie a Star Wars:

barilla-star-wars
star-wars-buondi
tempo-star-wars
panettone-star-wars-melegatti
control-star-wars
Il successo mediatico digitale di Star Wars e, soprattutto, di Rogue One sono rappresentativi di come stiano cambiando i mezzi di comunicazione.
… e che la forza sia con voi! 

Share on Pinterest
Invia a un amico










Inviare

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)