Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS

#PieveMiniSmart

L’8 dicembre 2013 abbiamo accompagnato un gruppo di travel e fotoblogger alla scoperta di un paese tanto bello quanto poco conosciuto: Pieve di Cento, situato a metà strada tra Bologna e Ferrara, duramente colpito dal terremoto del 2012. 

Obiettivi

  • presentare Pieve di Cento a un gruppo di “testimonial” d’eccezione
  • far conoscere le eccellenze del territorio grazie alla diffusione in Rete dei contenuti prodotti dai blogger, durante e dopo l’evento – foto, video, articoli…
  • promuovere il territorio allontanandosi da modalità “classiche” e ormai poco efficaci, prediligendo invece la potenza dei social media e le relazioni tra persone.

Il programma dell’evento

Per la prima tappa siamo entrati, muniti di caschetto, nella Collegiata di Santa Maria Maggiore, la ferita più profonda che il terremoto dell’Emilia ha lasciato a questo paese-bomboniera. Da qui, nell’ordine, abbiamo visitato: la prestigiosa Scuola-Laboratorio di Liuteria, dove allievi provenienti da tutto il mondo imparano a costruire viole, violini, chitarre classiche ed elettriche, mandolini; l’Archivio Storico Notarile, che ha racchiuso per secoli testamenti segreti e tutti gli Atti di Pieve redatti dal 1458 al 1795; il Teatro all’italiana Alice Zeppilli, fortemente voluto (e pagato!) alla fine del Settecento, danneggiato dal terremoto del 2012, riaperto al pubblico, con grande successo, lo scorso 28 dicembre.

Per pranzo, siamo andati alla Trattoria da Braccio. Menu rigorosamente locale, a partire dai maccheroni al pettine con ragù saporito, tante chiacchiere e un discreto numero di perle di saggezza dello stesso gestore, il mitico Braccio, ex rugbista passato alla cucina.

Nel pomeriggio ci siamo recati al Museo Magi ’900, oltre 7.000 metri quadrati dedicati all’arte contemporanea e ai maestri del Novecento, da De Chirico a Balla, da Sironi a Savinio. Qui abbiamo potuto ammirare i Tesori salvati dalla Collegiata, la bellissima mostra temporanea su Sepo e quella di artisti cinesi contemporanei, e gli altri 5 piani di opere d’arte provenienti da tutto il mondo.

I nostri servizi

Ci siamo occupati direttamente di:

  • stilare la lista di nomi da invitare
  • contattare le persone, raccogliere le adesioni, mantenere i rapporti e le comunicazioni con i partecipanti, pre- e post-evento
  • mettere a punto il programma della giornata, scegliendo i luoghi da visitare
  • predisporre la logistica (ad esempio, transfer in navetta da Bologna a Pieve e ritorno)
  • partecipare all’evento, ovviamente 🙂
  • raccogliere i materiali e i contenuti pubblicati dai partecipanti nel post-evento.

Linkografia

Ecco i link ai contenuti che i blogger partecipanti all’evento hanno condiviso sulla Rete:

Se volete saperne di più sull’evento, abbiamo pubblicato un articolo sul nostro blog e uno Storify con le principali risorse online: #PieveMiniSmart, evento per Foto e TravelBlogger.

L’evento fa parte di MiniSmart, un progetto di valorizzazione del centro storico di Pieve di Cento promosso dal Comune di Pieve di Cento, Confcommercio e Confesercenti di Bologna con il coinvolgimento degli esercenti locali.

La foto in testata è di Stefano Giraldi

La foto in anteprima è di Lorenz Piretti

  • Cliente: Comune di Pieve di Cento
  • Data: dicembre, 2013
  • Servizi: Organizzazione dell'evento; follow-up
  • Scritto da:
Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)