Your Web Therapy - Curiosità. Passione. Divertimento. - Con questi ingredienti lavoriamo su Organizzazione, Contenuti e Tecnologie. RSS
0
Cosa pubblicano le strutture turistiche su Instagram

Nell’ultimo articolo avevo promesso che avrei parlato nello specifico dei contenuti pubblicati dalle strutture turistiche, fornendo esempi suddivisi per categoria di servizio offerto.

Dopo un po’ di tempo speso a guardare feed di Instagram, ho stilato una lista di attività e destinazioni cui ispirarsi per avviare una strategia di promozione del proprio territorio o del proprio hotel.

Hotel

Accor Hotels (67,5k)

La catena francese con più di 3mila alberghi in tutto il mondo ha una pagina Instagram davvero curata: pubblica solo foto bellissime e professionali di cui mostra il set e le location nelle Stories, evitando repost e gli scatti amatoriali degli utenti.

Tutti i giorni pubblica gli Unforgettable Places di ogni città, raccontandone la storia e dispensando consigli su cosa visitare. Mostra foto di colazioni e piscine intervallate da post call-to-action in cui invita i followers, per esempio, a trovare il bicchiere di champagne in una foto disordinata per cercare di ottenere il loro follow.

Periodicamente, sceglie un Travel Blogger e segue per qualche giorno le sue giornate; l’ultimo è stato il fotografo Arnaud Montagard con un seguito di 67,7 mila followers.

Baglioni (14,4k)

La catena di hotel di lusso pubblica essenzialmente repost di scatti di clienti e dettagli delle città in cui sono gli  alberghi della catena, chiedendo a volte di indovinare la località.

Ultimamente sta orientando la pubblicità verso la promozione dell’hotel come scelta perfetta per le famiglie: per la sede di Venezia è attivo il pacchetto Family Art and Culture Experience che prevede laboratori per bambini al Peggy Guggenheim Collection e un biglietto per tutta la famiglia al Museo di Storia Naturale.

Relais&Châteaux (173k)

Altra catena di origine francese fondata nel 1954, sfrutta al massimo le potenzialità dei social media. Proprio pochi weekend fa ha ospitato l’Influencer per eccellenza Chiara Ferragni, a dimostrazione del fatto che il duro lavoro paga e, se fatta bene, la pubblicità su Instagram può portare enormi soddisfazioni.

Condivide principalmente foto delle diverse città in cui sono presenti le strutture, mostrandone inoltre angoli e giardini nascosti in cui, tengono a sottolineare, producono il proprio miele e promuovo un’alimentazione sana e biologica.

Dispensa consigli su dove andare e cosa visitare e pubblica estratti o foto che rimandano al link in Bio in cui poter cliccare per leggere l’ultimo articolo di un particolare Travel Blogger. Anche Relais&Châteaux mette al bando repost di clienti preferendo invece le foto ben fatte e professionali dei vari Influencer cui si appoggia, taggandoli.

W Hotels (260k)

La compagnia americana nata 20 anni fa, possiede ormai 52 hotel di lusso sparsi per i vari continenti. La sua caratteristica è il fatto di puntare verso una clientela più giovane rispetto alla classica degli alberghi di lusso: non poteva certo lasciarsi sfuggire la possibilità di conquistarla sulla piattaforma di socializzazione più giovanile del momento!

Pubblica repost da diverse parti del mondo e lancia contest per vincere una vacanze, ad esempio in Messico; collabora con varie figure professionali tra cui lo stilista @thaddeusoneil che, mentre è in India per cercare l’ispirazione per la nuova collezione, viene ospitato gratuitamente nei loro hotel sparsi per il Paese.

Holiday Inn (43,6k + 18,3k)

La famosissima catena di alberghi inglese ha uno speciale accordo con IHG (InterContinental Hotels Group) che pubblicizza su Instagram: iscrivendosi al programma di fidelizzazione, nelle strutture selezionate offre il Wi-Fi gratuito a tutti i membri, e non è necessario essere clienti dell’albergo.

Mostra bellissime foto di colazioni, palestre per tenersi in forma, piscine assolate in cui usufruire del servizio massaggi ma anche foto di paesaggi delle varie città e la lobby appena ristrutturata di un particolare hotel.

Hilton (232k)

La storica catena di alberghi di lusso è tra le più grandi compagnie del mondo. Fa sentire la sua presenza sui social coinvolgendo al massimo l’utente e chiamandolo a rispondere a sondaggi, indovinelli o chiedendo Sei mai stato qui? oppure Commenta con le bandierine dei Paesi in cui sei stato.

Intreccia collaborazioni con diversi blogger del settore, reposta le foto dei clienti che taggano la pagina o usano un preciso #hashtag, illustra i suoi ultimi servizi tra cui quello di essere diventato un Punto di Ritiro Amazon e, infine, all’interno delle Stories lancia dei concorsi in cui il vincitore vince un weekend pagato in una delle strutture.

Four Seasons (690k)

Osservando il feed del profilo, è possibile capire facilmente il mood e le sensazioni che si propongono di trasmettere: un senso di pace e relax tutto da assaporare.

Non mancano le foto di sportivi che fanno yoga, spazi verdi e rilassanti Jacuzzi, repostano foto di Travel Blogger ma soprattutto sponsorizzano il loro servizio di Jet firmati Four Season invitando a prenotare il prima possibile un’esperienza di grande successo lanciata l’anno scorso: un viaggio di 24 giorni in cui visitare le 9 città sparse per il mondo, dal Rwanda a Bogotà. Quest’inverno era possibile prenotarsi per un mini-viaggio in Jet alla scoperta di un ghiacciaio molto suggestivo.

Four Season Instagram - Mimulus

Campeggi e villaggi vacanze

Eurocamping (560)

Premetto che ho analizzato solo il profilo del campeggio in Costa Brava; ciò che pubblicano maggiormente sono foto dei bungalow e degli spazi dedicati al divertimento dei più piccoli, pubblicizzano il parco acquatico ma soprattutto i piatti del ristorante e qualche dettaglio delle preparazioni.

Club Del Sole (116)

Con campeggi sparsi in tutta Italia, permette ai suoi followers di partecipare a un tour gastronomico virtuale pubblicando foto di pizze, spaghetti allo scoglio e colazioni a buffet sul suo unico profilo @ClubDelSole_Restaurant.

Camping Sandaya (3,8k)

Conta 17 strutture tra Francia e Spagna e ci tiene a emergere sulle piattaforme di socializzazione. Il profilo presenta innumerevoli foto di piscine e parchi acquatici immersi nel verde, reposta e lancia continuamente sconti e offerte per attirare clientela, in particolare nel periodo natalizio. Mostra il dietro le quinte dei set fotografici e presenta posti sempre nuovi e spiagge da scoprire.

Homair Vacances (1,2k)

Come si può leggere dalla biografia, possiede più di 120 strutture in tutta Europa, e già da subito invita gli utenti a scattare belle foto in cui inserire il loro hashtag #homairvacances. Pubblica principalmente le attività che offrono nelle strutture, piscine e parchi da cui emerge un’atmosfera molto familiare e adatta soprattutto ai più piccoli.

Oltre a questo condivide spesso offerte e sconti a tempo limitato di cui si viene a conoscenza solamente attraverso il canale di Instagram.

Tour operator

Eden Viaggi (39,8k)

Tra le prime a sfruttare gli Influencer nella strategia di marketing, ha collaborato più volte con il Fashion Blogger Mariano di Vaio con tanto di famiglia al seguito.

Questo ha portato enormi benefici all’agenzia che è poi riuscita ad avere successo, soprattutto per aver sfruttato l’immagine di Di Vaio nel boom della sua popolarità.

Alpitour World

Tour operator fondato a Cuneo nel ’47, si dà da molto fare sui social: con 79,5 mila followers, si definisce Il più grande gruppo turistico italiano e l’official hashtag #instaAW conta circa 5 mila post.

Permette ai suoi utenti di partecipare a tour virtuali alla scoperta delle nazioni più belle, pubblica alcuni degli scorci più suggestivi del mondo scrivendo in che parte della Terra si trovano, offrono sconti e pacchetti a tempo limitato e non mancano mai pubblicità / collaborazioni con diversi hotel scelti.

Non pubblica quasi mai repost di clienti: solo belle foto professionali che diano un’immagine moderna e pulita dell’agenzia.

Secret Escapes (66,6k)

Nata a Londra 8 anni fa, la sua descrizione è chiarissima: Luxury breaks without the luxury price tag / Pause di lusso senza cartellino (del prezzo) di lusso: ovvero vacanze di lusso a prezzi contenuti; ed effettivamente è ciò che viene maggiormente sottolineato anche nella pubblicità in TV in cui si afferma che neanche i grandi hotel vogliono avere camere vuote, e prenotandole tramite Secret Escapes è possibile ottenerle a poco prezzo.

Pubblica foto “ispiratrici”, immagini di angoli di diverse città con qualche riga di storia, reposta le migliori foto dei Travel Blogger con cui collabora oltre che delle strutture partner, di cui spesso lancia offerte lampo e sconti ottenibili cliccando su un link in particolare o utilizzando l’hashtag indicato.

Destinazioni

Appennini (20k ca.)

Esistono innumerevoli profili che si occupano di documentare al meglio i territori delle nostre montagne. Gli Appennini contano almeno 5 profili veramente seguiti: @vivi_appennino, @ig_appenninobolognese, @ig_appenninomodenese, @ig_appenninoreggiano e @appenninopasseggiando.

Pubblicano immagini di bellissimi panorami immersi nella natura, invitano i seguaci a taggarli nelle foto per essere poi ripubblicate, condividono i piatti tipici del luogo, e i borghi medievali più belli corredati da qualche riga di storia. @vivi_appennino è sicuramente il profilo che maggiormente si occupa della promozione degli sport: celebra la Giornata Nazionale dell’ #AppenninoBikeTour, invita i seguaci a escursioni di trekking nel verde e sponsorizza iniziative ed eventi sportivi.

Tutti però perseguono un unico obiettivo: esaltare l’italianità che attrae così tanto i turisti, ricordare le tradizioni tipiche e incoraggiare un turismo sostenibile nel rispetto dell’ambiente.

Val Di Fassa – Val Di Fiemme (21k + 7k)

Hanno due profili distinti, ma le pubblicazioni sono simili: condividono montagne innevate e paesaggi mozzafiato, promuovono gli sport invernali in alta stagione e percorsi di trekking perfetti per l’estate, oltre che feste e sagre con tanto di costumi tipici del luogo. Si vuole evidenziare l’identità del luogo rimasta immutata, ancora in grado di accogliere la fauna locale.

Infine, il profilo della Val di Fiemme mostra il dietro le quinte del set fotografico allestito per il climber ambasciatore della RedBull @glowaczstefan, perfetto per attirare un pubblico straniero oltre che esperti del settore.

Alta Badia (47,6k)

Questa la sua descrizione: We post & repost all dolomighty, winter summer, mountain, ski tours, trekking, bike, ferrate, hotels, events & cuisine – @audi official partner. In breve illustra cosa troveremo nel profilo (paesaggi, sport, eventi, hotel e cucina) e, per donare credibilità e ottenere fiducia, punta sul fatto di essere partner ufficiale di una marca affermata come l’Audi.

Al contrario degli altri profili scrive solo in inglese, e si preoccupa di fornire idee e spunti per chi si trova a soggiornare in quei luoghi.

Lago Di Garda – Lago D’Iseo (64,9k + 31,4k)

Entrambi pubblicano scatti di followers corredati da consigli di ogni tipo: cosa fare, dove andare, cosa visitare o dove mangiare. Condividono i borghi più belli intorno ai laghi e gli eventi attivi in zona.

Infine, il profilo @visitlakeiseo in particolare promuove molto gli sport locali con validissime iniziative, come l’ultima descritta così: Un viaggio di gusto tra #Franciacorta, #lagodIseo e #ValCamonica. Questa è la prossima esperienza enogastronomica in e-Bike che puoi vivere con noi.

Riviera Romagnola (35,2k)

L’account @labellarivieraromagnola rende gli utenti i protagonisti della pagina pubblicando quasi esclusivamente solo foto scattate da loro. Saltano all’occhio i tramonti sul porto di Cesenatico, impianti balneari tipici della zona e naturalmente mare e pesca.

Costiera Amalfitana (180k + 52,3k + 29,1k + 9k)

Anche lei vanta numerosi profili. Più o meno tutti pubblicano maggiormente foto della meta della zona più ambita dai turisti: Positano, tipica cittadina sul mare dalle case colorate.

Condividono il #sunsetOfTheDay, repost di utenti, spiagge e natura ma anche cittadine e dettagli architettonici, paesaggi di mare e montagna, chiese tipiche e piatti o vini tradizionali. Non mancano i consigli e le offerte ottenibili cliccando i link in Bio.

Sempre nella biografia, nel profilo @amalfi_coast_travel, è possibile cliccare un link che permetterà ai non-iscritti di AirBnb di iscriversi tramite la piattaforma ottenendo 25€ di sconto sul primo viaggio di almeno 65€.

Sicilia (39,8k)

L’account più famoso è @viverelasicilia, questa la sua descrizione: Sicilia è un modo di fare e pensare, di vivere e di essere. Un’isola di contraddizioni, tra bellezza e disincanto. #viverelasicilia. Il sito viverelasicilia.com. In due righe emerge tutto ciò che per loro significa Sicilia e, tramite le bellissime foto, anche l’utente riesce a provare quelle stesse emozioni. Pubblica chiesette tipiche, giardini, paesaggi, mare ma anche l’architettura e i paesaggi urbani.

Non mancano foto di invitanti piatti e dolci del luogo, feste religiose della tradizione oltre che l’attenzione rivolta ad argomenti più seri, come la celebrazione dell’anniversario della morte di Giovanni Falcone del 23 maggio.

Dolomiti (58,7 + 54,8k)

Anche qui non mancano i profili aperti per promuovere il territorio. L’account @dolomites conta circa 58mila followers e condivide paesaggi montani, laghi e foreste incontaminate.

La sua descrizione è indicatissima per la sensazione di pace alienante che vogliono trasmettere: Regalati un sogno. Condividono idee su cosa fare e sugli sport invernali ed estivi da non lasciarsi sfuggire con tanto di indicazioni sulla sicurezza per quanto riguarda lo sci: In Italia è obbligatorio potare il casco fino ai 14 anni, ma noi consigliamo di indossarlo anche dopo / Decidi la giusta linea di discesa e rispettala / Prudenza e rispetto per gli altri sciatori (@dolomitisuperski).

Turismo esempi Instagram - Mimulus

Community

Tivoli (680)

Nel 2016, i 50 comuni confinanti situati lungo i 98km del fiume Aniene si sono uniti nella promozione dell’intero territorio proprio a partire da Instagram: hanno formato la prima rete collaborativa territoriale italiana.

Adesso, lungo la Via dell’Acqua, è possibile fare attività sportive ed esperienze culinarie che hanno permesso al singolo comune di emergere attraverso i propri punti di forza; è stato così possibile pubblicizzare la propria terra a prezzi contenuti e senza aver snaturato l’identità delle realtà locali.

Catalunya Experience (271k)

Si tratta della più grande case history riguardante la promozione del territorio su Instagram. Nel 2012, è stato il primo format al mondo che ha previsto gli Instagrammers come unico metodo di promozione del territorio: nel corso degli anni, attraverso l’hashtag ufficiale #catalunyaexperience, più di 10 milioni di persone sono venute a conoscenza della nuova forma di pubblicità turistica locale.

Nel 2014, questa strategia di marketing turistico è stata adottata anche in Italia: la regione Marche ha tentato questo approccio di sponsorizzazione per aumentare la brand awarness (notorietà) e brand equity (peculiarità culinarie, culturali e paesaggistiche) del territorio con un tour virtuale alla scoperta del luogo (Exploring Marche).

@YallersToscana (16,2k)

Pubblicano quotidianamente un borgo diverso delle colline toscane, scivendone storia, monumenti e curiosità. Si tratta di una community regionale nata spontaneamente col fine di promuovere al meglio la terra amata.

Pubblicano moltissimi repost delle foto scattate dai propri followers, lanciano contest e innumerevoli iniziative, senza contare il fatto che è possibile entrare liberamente a far parte della community.

Enti e Istituzioni Nazionali

@USinterior (1,6m)

Profilo ufficiale del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti d’America (“dicastero del Governo degli Stati Uniti che controlla e preserva la maggior parte delle terre appartenenti allo Stato, e la gestione dei Parchi nazionali”) fa comprendere fino in fondo l’importanza di avere una presenza sui social per mostrare le parti più amate del Paese facendone un’ottima pubblicità.

Pubblica le migliori foto degli utenti, mostra i monumenti più belli del Paese scrivendone qualche curiosità, ma soprattutto mostra i paesaggi che offre la natura e la fauna che popola questi posti.

La sua Bio: Protecting America’s Great Outdoors and Powering Our Future (trad. Proteggendo i Begli Spazi Aperti dell’America e Rafforzando il Nostro Futuro).

@pureNewZealand(830k)

Account turistico ufficiale del Paese, già dalla biografia invita i follower a taggarli nelle foto per poterle poi ripubblicare.

Condivide le immagini dei migliori paesaggi della Nuova Zelanda tra laghi, montagne e immense foreste, avendone sempre chiaro l’obbiettivo: comunicare agli utenti la sensazione di vastità e grandezza che dona la loro terra, presentandola come ricca di panorami naturali tutti da esplorare.

Conclusioni

Dopo aver indagato i motivi per cui un’attività turistica pubblica su Instagram, utile per comprendere fino in fondo i benefici che la piattaforma offre, ho approfondito nel dettaglio ogni casistica.

Adesso farei volentieri un tuffo nelle acque cristalline della Costiera Amalfitana, o una discesa sugli sci in giro per le Dolomiti. Ecco allora a cosa serve condividere online i servizi di una struttura: utilizzare una vetrina grande e accogliente per mostrare al mondo che, nella nostra struttura, potrebbero avere il meglio che il territorio ha da offrire.

Se sei parte dell’ambiente turistico o proprietario di una struttura, non lasciarti sfuggire l’opportunità di far innamorare i tuoi clienti ancor prima del loro arrivo, e anzi di farli sognare spronandoli a scegliere proprio voi come meta di un viaggio indimenticabile. ✈ ⛵

 

New Zealand Instagram - Mimulus

 

#hobisognodiuncorso!

Corsi di formazione sui Social Network.

Scrivi un commento

Iscriviti alla Newsletter Mimulus!

E' il modo più efficace e veloce di ricevere i nostri ultimi articoli, direttamente nella tua casella di posta elettronica!
OK, mi iscrivo subito! :)